La star del porno Max Felicitas parla in una scuola di malattie sessualmente trasmissibili e cyberbullismo. Ma fra i docenti è polemica

WhatsApp
Telegram

Al liceo Alfieri di Torino, il pornoattore Max Felicitas è stato protagonista di un incontro con gli studenti per parlare di malattie sessualmente trasmissibili, stalking e quant’altro.

Nel corso di un’autogestione presso l’istituto, la star a luci rosse ha toccato temi come il cyberbullismo, lo stalking e il sexting, riferisce Il Corriere della sera.

I ragazzi erano super entusiasti – racconta il porno divo -, il segreto è cercare di porsi al loro livello, mi sento uno di loro. Ho spiegato che durante i rapporti sessuali non è il caso di riprendersi. Bisogna spegnere il telefono e godersi il momento”

Ho spiegato -ha proseguito Max Felicitas – che in ogni città italiana c’è un centro Mst, dove in anonimato e gratuitamente si possono effettuare i vari test sulle malattie: è molto importante controllarsi e fare prevenzione».

Sulla piattaforma Only Fans rivela: “Essendo in questo settore e conoscendo i miei colleghi posso affermare che le cifre che si sentono – conclude MaxFelicitas – sono false. È importante spiegare ai ragazzi che un video messo online poi può diventare dannoso e il gioco non vale la candela”.

Tuttavia, l’evento non è piaciuto a tutti, specialmente ad una docente dell’istituto che ha fatto sapere il proprio punto di vista contrario. A tal proposito è stato convocato un collegio docenti e un consiglio d’istituto per parlare proprio di questo episodio.

WhatsApp
Telegram

Concorso Dirigenti scolastici, preselettiva superata? Preparati per lo scritto