La situazione degli insegnanti precari in Italia diventa una petizione al Parlamento Europeo

Stampa

Gentile redazione di Orizzonte Scuola, desidero informare i colleghi della possibilità di sostenere una petizione al Parlamento Europeo riguardante la situazione degli insegnanti precari in Italia.

La petizione è stata accolta e ha raggiunto lo status di “sostegno consentito”; non è la sola ci sono molte altre petizioni sostenibili a tema, segno che almeno nel contesto Europeo l’argomento è sentito e degno di nota.

Inutile dire che maggiore sarà il sostegno e maggiore sarà la visibilità e la forza della “protesta” stessa. Certo il canale è più istituzionale e meno di piazza, ma visto che ad oggi qualsiasi altra iniziativa non ha sortito alcun effetto su sindacati e governo, forse una pressione esterna può sortire qualche effetto.

Ovviamente il sostegno è aperto a tutti gli insegnanti, solo se unita una categoria può difendere i propri diritti, diversamente questi ultimi sono destinati ad essere persi riforma dopo riforma.

Link sostegno petizione

M. Giubellino

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 160€!