La scuola in cui gli studenti trovano lavoro prima del diploma. A Prato aziende affamate di maestranze specializzate offrono contratti part-time

WhatsApp
Telegram

In un’epoca in cui il mercato del lavoro si mostra difficile per molti giovani, l’Istituto Tecnico Buzzi di Prato emerge come un faro di opportunità.

Come segnala La Nazione, gli studenti di questo istituto sono considerati delle “mosche bianche” in un distretto che invecchia, dove più della metà dei lavoratori ha superato i 50 anni, secondo dati della Cna e Confindustria. Questa situazione ha spinto le imprese locali a caccia di maestranze specializzate da inserire nella catena produttiva, portandole a offrire contratti part-time agli studenti ancor prima del diploma.

Le figure professionali più ricercate sono progettisti, meccanici, meccatronici e chimici, ambiti in cui gli studenti del Buzzi eccellono. Le aziende del distretto pratese hanno anticipato la competizione per opzionare i futuri lavoratori, offrendo un’anticipazione del mondo del lavoro e, in certi casi, una promessa di impiego post-diploma. Una tale prospettiva va controcorrente rispetto al trend nazionale, dove molti giovani faticano a trovare impiego nonostante le qualifiche accademiche.

Un esempio lampante è rappresentato dalla storia di Ilaria Bargiacchi, studentessa di meccatronica, che ha ottenuto un impiego estivo presso uno studio professionale specializzato nella progettazione di macchinari industriali. L’opportunità di lavorare da casa le ha permesso di bilanciare studio, lavoro e vita personale. Una condizione che ha aperto a Ilaria le porte dell’indipendenza economica, un traguardo notevole per una giovane appena maggiorenne.

La flessibilità oraria offerta dalle aziende consente agli studenti di conciliare il lavoro con gli impegni scolastici. Questa formula sembra funzionare bene, tanto che alcuni studenti, grazie alle settimane di alternanza scuola-lavoro, hanno già ricevuto offerte di lavoro a tempo pieno post-diploma. Diego Delli Noci, ad esempio, ha ottenuto una promessa di impiego da una fabbrica di accessori per l’alta moda dopo un periodo di stage.

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Corso di formazione, libro “Studio rapido” e simulatore per la prova scritta