La scuola è senza nome. Parte contest per l’intitolazione: sarà sfida tra donne da Segre a Hack passando per Fracci, Merini e Morante

WhatsApp
Telegram

Se la scuola non ha un nome lo trovano gli studenti. Magari scegliendo tra quelli di grandi donne italiane.

Succede a Baldichieri (in provincia di Asti), dove “con la ripresa delle lezioni – spiega il sindaco, Gianluca Forno – apriremo insieme ai ragazzi la consultazione per scegliere”.

La figura cui intitolare l’istituto scolastico dovrebbe essere selezionata tra quelle rappresentate in due murales creati dagli alunni nel corso di un laboratorio di pittura: ci sono i volti di Bebe Vio, Samantha Cristoforetti, Liliana Segre, Margherita Hack, Rita Levi Montalcini, Alda Merini, Grazia Deledda, Carla Fracci, Elsa Morante, Lina Wertmuller e anche di figure forse meno note dal grande pubblico come quelli della pittrice Carla Accardi, della direttrice d’orchestra Beatrice Venezi e dell’ingegnere aerospaziale Amalia Ercoli-Finzi.

“Sarà una sfida bella e impegnativa – dice il sindaco – data la statura professionale ed etica delle donne protagoniste”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur