La scuola dei rottamatori: e-book, meritocrazia, inglese e abolizione del valore dei titoli di studio

di redazione
ipsef

dp – "Dare un futuro a tutti", che suona un po’ come "Un milione di posti di lavoro", è uno dei "macrotemi" delle 100 idee del “Big bang” di Matteo Renzi (la convention partita venerdì e terminata ieri a Firenze alla stazione Leopolda) che raccoglie le proposte dei "rottamatori" del Partito Democratico sulla scuola.

dp – "Dare un futuro a tutti", che suona un po’ come "Un milione di posti di lavoro", è uno dei "macrotemi" delle 100 idee del “Big bang” di Matteo Renzi (la convention partita venerdì e terminata ieri a Firenze alla stazione Leopolda) che raccoglie le proposte dei "rottamatori" del Partito Democratico sulla scuola.

Quali sono queste proposte? In realtà poche e che non aggiungono nulla di nuovo. Alcune di esse possono anche sovrapporsi a quelle dell’attuale governo.

Ad esempio, l’abolizione del "Valore legale" del titolo di studio, attraverso la valutazione, per i concorsi, della "effettiva" qualità del percorso formativo dei candidati.

Oppure la restituzione del "prestigio e reddito agli insegnanti capaci", attraverso una rivisitazione delle modalità di reclutamento e l’istituzione del merito per la retribuzione.

Ebook per tutti, attraverso l’offerta gratuita da parte del Ministero di e-reader.

E, ovviamente, inglese sin da piccoli, con 5 ore di insegnamento dell’inglese in tutte le classi a partire dalle scuole elementari.

Se vuoi commentare le proposte puoi farlo a questo indirizzo

Versione stampabile
anief
soloformazione