La Scuola Che Accoglie: tra doveri di inclusione e Legge sull’obbligo vaccinale. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Inviato da Matteo De Angelis – Il gruppo La Scuola Che Accoglie www.lascuolacheaccoglie.bogspot.it ha pubblicato le sue “Linee guida per i genitori”, nel tentativo di chiarire le numerose lacune legate alla Legge 119/2017.

“Alcune affermazioni contenute nella premessa della circolare operativa del 16 agosto 2017”, scrive il gruppo, “ci inducono a porre alcuni quesiti al MIUR:
siamo sicuri che “La legge, intervenendo sull’obbligatorietà delle vaccinazioni, assicura a tutta la popolazione, in maniera omogenea sul territorio nazionale, le azioni dirette alla prevenzione, al contenimento e alla riduzione dei rischi per la salute pubblica”?
possiamo davvero affermare con certezza che “Il decreto-legge, come convertito, non cambia la normativa vigente dal punto di vista dell’accesso a scuola”?
è corretto affermare che “le scuole possono collaborare alla tutela della salute collettiva nell’ambito delle proprie competenze e nel pieno rispetto del diritto all’istruzione”?

Riteniamo che il diritto alla salute sia soltanto uno dei numerosi diritti che la nostra società dovrebbe tutelare e, sinceramente, non ci sentiamo di affermare che esso debba prevalere su tutti gli altri. A titolo di esempio, siamo convinti che debbano essere ugualmente salvaguardati anche i diritti di uguaglianza sociale, che devono garantire l’uguaglianza di ogni cittadino di fronte alla legge e l’abolizione di ogni discriminazione sociale. Un’attenzione dei mezzi d’informazione troppo sbilanciata sul diritto alla salute porterà inevitabilmente e inesorabilmente l’ago della bilancia a pendere a sfavore della tutela di altri diritti ugualmente fondamentali e imprescindibili.

A noi educatori ed operatori del settore scolastico interessa unicamente promuovere una proficua relazione pedagogica con i vostri figli e, onestamente, la loro situazione vaccinale non incide minimamente sulla relazione educativa e sui rapporti con gli operatori scolastici. Ci interessa soltanto che i vostri figli siano felici e pronti ad affrontare un anno proficuo ed entusiasmante!
Non c’è motivo di preoccuparvi né di avere paura a portare i vostri figli a scuola: come ogni anno, anche quest’anno saremo pronti ad accogliere tutti i bambini con l’entusiasmo e con la passione che ci contraddistinguono da sempre.

Basandoci su tutto ciò che finora è stato pubblicato riguardo alla Legge 119/2017, emerge chiaramente che i figli dei genitori che consegneranno entro il 10 settembre 2017 la documentazione richiesta dalla legge termineranno regolarmente l’anno scolastico 2017/2018. Non ci sarà nessuna esclusione: entrerà a scuola chi sarà in regola con la consegna della documentazione, non chi sarà in regola con le vaccinazioni.”

La community La Scuola Che Accoglie conta ormai più di 1500 aderenti in costante aumento tra dirigenti, docenti, insegnanti, educatori e personale amministrativo, tecnico e ausiliario che opera su tutto il territorio italiano all’interno delle scuole e dei servizi educativi e di formazione con bacini di utenza da 0 a 16 anni.

La Scuola Che Accoglie si propone di mettere in atto una pacifica rivoluzione culturale che conduca alla modifica e all’abrogazione della Legge 31 luglio 2017 n. 119, che prevede l’obbligatorietà delle vaccinazioni e una graduale esclusione da tutti gli istituti scolastici italiani dei bambini non vaccinati da 0 a 6 anni, etichettandoli come “pericolosi” per gli altri. Il rischio che tali bambini corrono è quello di essere fortemente discriminati ed emarginati.

Versione stampabile
anief
soloformazione