“La scatola di Roma”, educare i bambini alla storia dell’arte. Freschi di stampa

di Eleonora Fortunato
ipsef

item-thumbnail

E’ da tanto tempo, ormai, che l’editoria per ragazzi ci propone iniziative di alto valore letterario, storico e artistico, un settore in crescita che, fortunatamente, incontra sempre più i gusti del grande pubblico anche grazie a festival, biblioteche, librerie specializzate.

Succede anche che alcune di queste iniziative nascano a scuola, a partire dal lavoro dinamico di docenti, studenti e artisti chiamati a vivere esperienze intense di incontro con l’arte.

Deve essere andata così anche a Maria Angeles Vila, artista spagnola ormai a Roma da diversi anni, ideatrice di straordinari interventi creativi nelle scuole e di una collana di libri (stampati dall’editoriale Vision) che valorizza il patrimonio artistico della Capitale conducendo i bambini alla scoperta della straordinaria e millenaria storia della loro città.

In ogni racconto è il monumento stesso che parla ed avvicina i bambini alla storia – ci ha detto Maria Angeles – Il progetto trae ispirazione dai testi dello scrittore Óscar Martinez Garcia ed è una mia idea originale. Nelle lezioni che da ormai qualche anno svolgo nella scuola elementare dell’Istituto Marymount, condivido i miei processi creativi in laboratori dedicati ai bambini, attraverso un emozionante percorso formativo, sperimentando diverse tecniche, materiali e supporti”.

Educare i bambini alla storia dell’arte facendo arte per me è fondamentale – prosegue l’artista spagnola – condividere il mio modus operandi, mostrare come un semplice cartone riciclato possa essere un supporto meraviglioso per dipingere e si possa trasformare in un libro, che in questo caso è stato pubblicato 5 lingue!
Sperimentare diverse tecniche, mettere tutti sullo spesso piano, siamo tutti portatori di risorse preziose, siamo tutti creativi e noi docenti lavoriamo per stimolare i ragazzi.
Quando ai bambini viene proposto di usare una plastica per dipingere, un contagocce, dei timbri che hanno forma di colonne, di capitelli… loro stanno vivendo un’esperienza incredibile, un momento che sicuramente ricorderanno per sempre, ed è allora che li stiamo educando all’arte, alla sensibilità, ad osservarla e percepirla in modo diverso.
La Scatola di Roma è un viaggio alla scoperta della nostra città, una città che è un Museo a cielo aperto che bisogna osservare con occhi attenti per potersi meravigliare della sua grandiosa, delicata e simbolica bellezza”.

Il primo racconto è narrato da LUPERCA, la Lupa Capitolina protagonista della nascita della Città Eterna e verrà presentato il 10 marzo presso la Sala Dalì dell’Istituto Cervantes a Roma, dalle 11 alle 12.30.
Il libro sarà venduto nel circuito di Zetema presso i musei nei bookshop del Colosseo, del Palatino, Ara Pacis, Musei Capitolini, Palazzo Braschi, Tecnotown e tante altre librerie italiane ed spagnole.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione