La riqualificazione dell’edilizia scolastica passa da Didacta Italia: siglato l’accordo fra Firenze Fiera e Pentastudio

Di admin
WhatsApp
Telegram

In vista della prossima edizione di DIDACTA ITALIA, che si svolgerà alla Fortezza da Basso di Firenze dall’8 al 10 marzo 2023, è stato siglato un accordo fra Firenze Fiera e Pentastudio, titolare del marchio Smart Building Italia, per sviluppare insieme il tema della building automatation degli edifici scolastici italiani.

All’interno di Didacta 2023, nell’area delle architetture scolastiche, verrà allestita una nuova area tematica denominata “Smart building.edu”, in cui l’intera catena decisionale che avrà il compito di portare a terra questo straordinario processo di innovazione della scuola italiana potrà incontrarsi con i protagonisti dell’innovazione tecnologica nel campo degli “smart buildings”, toccando con mano quanto il mercato offra di più avanzato e che potrà trovare posto nei nuovi edifici scolastici, proiettandoli, finalmente, nel futuro.

“Smart Building.edu” sarà anche un’occasione di incontro e confronto con esperti nel campo delle nuove costruzioni e delle nuove tecnologie, per creare una cultura condivisa tra i decisori del mondo della scuola, a tutti i livelli, e i tecnici al fine di produrre progetti in gradi di sfruttare al meglio le ingenti risorse a disposizione.

Il momento è infatti propizio: sono innumerevoli gli strumenti messi a disposizione direttamente e indirettamente dal PNRR a vantaggio del sistema scolastico del mondo della formazione una mole di finanziamenti mai vista prima, con progetti per la costruzione ex novo di 216 nuovi edifici scolastici in sostituzione di realtà obsolete e non recuperabili (per un totale di 1.19 miliardi di euro di investimento), ma anche con moltissimi interventi di riqualificazione e rifunzionalizzazione che tra risorse del PNRR e altri finanziamenti europei metteranno a disposizione della scuola in Italia oltre 4.9 miliardi di euro da investire e spendere in un lasso di tempo di pochi anni.

Gli interventi riguarderanno sicuramente l’introduzione di strumenti innovativi per la mediazione didattica e la formazione, ma interesseranno anche l’efficientamento energetico degli edifici (o la costruzione ex novo di edifici a zero emissioni), la loro dotazione tecnologica di base, a partire dalla connettività a larga banda, per poi coinvolgere i sistemi di climatizzazione e ricircolo dell’aria, ma anche l’illuminotecnica, la sicurezza e le piattaforme di controllo e gestione degli immobili, fino alla

possibilità di produrre l’energia necessaria al loro funzionamento, condividendola in una logica di comunità energetica.

“Dopo il successo della prima edizione siciliana di Didacta Italia – afferma Lorenzo Becattini, presidente di Firenze Fiera – ci stiamo preparando alla edizione nazionale 2023 consapevoli della importanza e della sempre maggiore ‘forza attrattiva’ che la nostra fiera è in grado di esercitare su tutti gli stakeholders del mondo dell’istruzione, della formazione e della ricerca. La collaborazione avviata con Pentastudio rappresenta un nuovo plus dell’offerta espositiva della fiera su un tema fondamentale quale quello della riqualificazione edilizia scolastica”.

“Siamo molto orgogliosi dell’accordo siglato con Fiera Firenze per Didacta – ha aggiunto Luca Baldin, direttore di Pentastudio – perché il compito di Smart Building Italia è da sempre quello di promuovere l’innovazione tecnologica in ambito home, building e city e gli istituti scolastici sono una parte non secondaria del patrimonio edilizio nazionale e un luogo in cui direttamente, ma anche indirettamente, si educano le nuove generazione ad un corretto approccio alle tecnologie, anche nell’ambito della green economy. La sfida posta dai finanziamenti disponibili è di quelle epocali, e il nostro comparto industriale non poteva certamente mancare all’appello”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur