La Regione Puglia conferma fino al 23 dicembre la possibilità per elementari e medie di effettuare la didattica digitale

Stampa

La Regione Puglia conferma fino al 23 dicembre la possibilità per le scuole elementari e medie di effettuare didattica in presenza o digitale integrata, a seconda della richiesta delle famiglie.

L’ordinanza è stata firmata dal presidente Michele Emiliano nella notte ed è immediatamente esecutiva. Di fatto, il provvedimento conferma le misure disposte con l’ordinanza 413 del 6 novembre.

La didattica digitale integrata viene prevista “anche in forma mista e per periodi di tempo limitati, coincidenti con eventuali quarantene o isolamenti fiduciari in favore delle famiglie che ne facciano richiesta”.

“In Puglia il contesto pandemico è caratterizzato da un’accelerazione dei contagi da Covid 19, tale da avere motivato la richiesta del 18 novembre al ministro della Salute di considerare i territori delle province di Foggia e Bat caratterizzati da uno scenario di massima gravità e da un livello di rischio alto”, si legge.

“Dai rapporti informativi e dell’ultimo rapporto di monitoraggio dell’emergenza epidemiologica da Covid 19 nel territorio pugliese non risulta un miglioramento generale“, è scritto nell’ordinanza, per motivare la scelta di mantenere ancora la possibilità per gli studenti di restare a casa. Il provvedimento – è precisato – non confligge con quanto disposto nell’ultimo Decreto del presidente del Consiglio dei ministri.

Puglia, Emiliano: tutti mi chiedono di tenere le scuole chiuse almeno fino al 7 gennaio

Stampa

Cassetta degli attrezzi per i futuri insegnanti di sostegno. Il 20 agosto il primo incontro in diretta con gli esperti di Eurosofia