La Regina Elisabetta II è morta: Regno Unito in lutto. Carlo III nuovo re

WhatsApp
Telegram

La regina Elisabetta d’Inghilterra è morta oggi all’età di 96 anni. Lo ha annunciato Buckingham Palace.

“La regina è morta serenamente a Balmoral questo pomeriggio”. Questo è quanto si legge in un tweet di Buckingham Palace, nel quale si precisa che “il re e la regina resteranno a Balmoral questa sera e torneranno a Londra domani”.

Momento di grande tristezza

“La morte della mia amata madre è un momento di grande tristezza per me e per tutti i membri della mia famiglia”: sono le prime parole di Carlo diventato re con il nome di Carlo III. “So che la sua morte sarà profondamente sentita in tutto il Paese, il regno, il Commonwealth e da innumerevoli persone nel mondo”, ha aggiunto. “È di conforto la consapevolezza dell’affetto e del rispetto provato per la regina”.

10 giorni di lutto nazionale

Le indiscrezioni sull’Operazione London Bridge indicano comunque che ci sarà un funerale di Stato, come è tradizione per celebrare la morte di un monarca.

Il re adesso è Carlo e Camilla è la regina consorte: la coppia stanotte rimarrà a Balmoral per tornare domani a Londra. Inizia subito un periodo di lutto nazionale che durerà fino al funerale, che dovrebbe aver luogo tra 10 giorni.

Considerato che Elisabetta II è morta in Scozia, secondo i dettagli dell’Operation Unicorn emersi nel 2019, mai confermati ufficialmente, la salma sarà esposta all’Holyrood Palace e poi alla Cattedrale di St Giles. Di lì la bara della regina sarà caricata sul treno reale alla stazione di Waverley e quindi riportata a Londra. La salma sarà trasferita dunque a Buckingham Palace, dove probabilmente rimarrà per cinque giorni.

Anche il governo dovrebbe fermarsi nei prossimi giorni, se non per gli affari urgenti, in maniera che l’intera amministrazione si possa concentrare sull’addio alla regina.

70 anni di regno

Salita sul trono 70 anni fa, la 96enne Elisabetta II ha fatto il suo dovere fino all’ultimo. Due giorni prima della sua morte, la sovrana ha nominato premier Liz Truss al castello di Balmoral, dove è deceduta oggi. Ed Elisabetta è stata fotografata in quest’occasione in piedi e sorridente, anche se fragile ed appoggiata ad un bastone, mentre stringeva la mano a Truss, 15esimo primo ministro della sua lunga carriera di sovrana.

Ai primi di giugno, Elisabetta II ha partecipato brevemente ad alcuni eventi del Giubileo di platino, senza farsi mancare il saluto dal balcone di Buckingham Palace. Era da un anno che Elisabetta appariva più fragile, anche se a marzo era riuscita a superare il Covid.

Il 9 aprile 2021 aveva perso l’amato marito Filippo e tutto il paese si era commosso di fronte all’immagine della sovrana, seduta sola nel suo banco in chiesa, nel funerale ristretto imposto dalle regole della pandemia.

Diventata vedova, Elisabetta ha cominciato a saltare alcuni eventi ufficiali per ragioni di salute. Lo scorso 10 maggio, è stato il figlio Carlo a pronunciare in parlamento il tradizionale discorso della Regina

Il principe Carlo destinato a diventare re

Con la morte della Regina Elisabetta (1926-2022) sarà il principe Carlo a diventare re, e in subordine William. Il primogenito di Sua Maestà attende la corona da una vita, da quando il primo luglio 1969 è stato investito del titolo di principe del Galles.

Carlo, 73 anni, si prepara a diventare sovrano britannico da quando è bambino: tutta la sua educazione è stata impostata con l’obiettivo di istruirlo per poter ricoprire questa carica.

Dopo Carlo, la linea di successione al trono coinvolge il principe William, 40 anni, primogenito di Carlo e Lady Diana, secondo nella successione. William, duca di Cambridge, è spostato dal 2011 con Kate Middleton e a sua volta ha tre figli (anche loro in linea di successione dietro William con ordine di data di nascita). Carlo è quindi primo, William secondo, George (il primogenito di William) è terzo,  Charlotte (la seconda figlia di William) è quarta, Louis (il terzogenito) è quinto.

Dopo William si inserisce il fratello Harry che come secondogenito di Carlo si posiziona al sesto posto nella successione. Subito dietro Harry ci sono i suoi figli, avuti con la moglie Meghan Markle: Archie è settimo e Lilibet è ottava.

Il cordoglio del premier Mario Draghi

“La Regina Elisabetta è stata protagonista assoluta della storia mondiale degli ultimi settant’anni. Ha rappresentato il Regno Unito e il Commonwealth con equilibrio, saggezza, rispetto delle istituzioni e della democrazia”. Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, esprime profondo cordoglio per la scomparsa di Sua Maestà la Regina Elisabetta II.

“È stata il simbolo più amato del suo Paese e ha raccolto rispetto, affetto, simpatia ovunque nel mondo. Ha garantito stabilità nei momenti di crisi e ha saputo tener vivo il valore della tradizione in una società in costante e profonda evoluzione”.

“Il suo spirito di servizio, la sua dedizione al Regno Unito e al Commonwealth, la profonda dignità con cui ha ricoperto la sua carica per un periodo così lungo sono state una fonte incessante di ammirazione per generazioni. Alla Famiglia Reale, ai Governi e a tutti i cittadini del Regno Unito e dei Paesi del Commonwealth, le più sentite condoglianze”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur