“La Radio per le Scuole”, Miur: dal 4 al 10 marzo su Radio Techetè

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comunicato Miur -Una settimana di trasmissioni dedicata ai programmi de “La Radio per le Scuole”, un’esperienza nata nel 1945 e conclusasi negli anni Settanta. E della quale, dal 4 al 10 marzo, Radio Techetè ripropone molti programmi custoditi negli archivi dell’Audioteca dagli anni Sessanta, disponibili al link: https://www.raiplayradio.it/programmi/viaasiago10/archivio/puntate/

I programmi de “La Radio per le Scuole” erano predisposti e realizzati dalla RAI, ma il loro indirizzo di carattere generale veniva stabilito d’accordo con il Ministero della Pubblica Istruzione. Esisteva una Commissione consultiva della quale facevano parte il Presidente, il Consigliere delegato e il Direttore generale della RAI, i responsabili delle trasmissioni destinate agli alunni, il Direttore generale per l’Istruzione elementare e quello per l’Istruzione classica, scientifica e magistrale e alcuni esperti di problemi scolastici.

I programmi erano di vario genere: letterari, musicali, storici, geografici, religiosi, pedagogici, scientifici, folkloristici e si svolgevano dai primi di novembre a metà maggio.

Lo Speciale di Radio Techetè, ideato da Andrea Borgnino e curato da Silvana Matarazzo, si apre con la cerimonia inaugurale dell’anno scolastico 1965/1966, trasmessa da Radiouno il 20 novembre 1965 in diretta dal Teatro Comunale di Firenze, in occasione del settecentesimo anniversario della nascita di Dante Alighieri. La cerimonia comprendeva gli interventi, tra gli altri, del provveditore agli Studi di Firenze e dello scrittore e dantista Piero Bargellini, mentre la presentazione era affidata al noto giornalista e conduttore radiofonico di Silvio Gigli.

Seguono, nel corso delle quaranta ore di programmazione di Radio Techetè, l’ascolto dei vari programmi realizzati per “La Radio per le Scuole”, che venivano trasmessi negli Istituti italiani di primo e secondo grado dal lunedì al sabato secondo un calendario prestabilito, accompagnati dalle interviste, realizzate appositamente per l’occasione, di alcuni attori delle Compagnie di prosa di Trieste, Roma e Torino che hanno fatto parte di quell’iniziativa così preziosa, in grado di creare, già molti anni fa, una forte interazione tra gli studenti e un mezzo di comunicazione importante come la radio.

La conclusione del lungo Speciale sarà affidata alla cerimonia di chiusura dell’anno scolastico 1965/1966, al Teatro Valle di Roma, in cui monsignor Ettore Cunial, gerente di Roma, Salvatore Accardo, Direttore generale dell’Istruzione elementare, e il Presidente della RAI Pietro Quaroni rivolgevano un saluto speciale a tutti gli studenti delle scuole elementari e medie italiane. La cerimonia comprendeva anche molti intermezzi sceneggiati realizzati dalla Compagnia di prosa di Roma della RAI, diretta da Marco Lami.

Si potranno ascoltare i seguenti programmi:

Piccola antologia, rassegna di letture per ragazzi.
La Bibbia a colori, dedicata ad alcuni episodi narrati nell’Antico Testamento.
Pagine del Vangelo, dedicata ad alcuni episodi narrati nel Nuovo Testamento.
Amici dell’umanità, puntata dedicata a Santa Luisa de Marillac.
Il Vangelo è vita, rievocazione della figura e dell’opera di Papa Giovanni XXIII.
Il grillo parlante, trasmissione incentrata su problemi relativi alla scuola.
Scrittori del nostro tempo.
Narratori moderni.
Uno scrittore in casa sua.
Ogni mese un racconto.
Scritti per voi: “Peter Pan”.
Tante letture, un racconto.
Gli affetti quotidiani nell’epica.
Il cercatore d’oro, puntata dedicata all’archeologo Heinrich Schliemann.
Crociera d’estate, un viaggio in alcuni paesi stranieri.
Viaggio in Europa.
Monografie dedicate ad alcuni autori amati dai ragazzi, come Hans Christian Andersen.
Uomini coraggiosi, rubrica che si occupa di personaggi celebri che hanno portato a termine imprese importanti, come l’aviatore statunitense Charles Augustus Lindbergh, autore della prima traversata aerea in solitario e senza scalo, dell’Oceano Atlantico, o che si sono fatti portavoce dei diritti civili degli afroamericani, come il pastore protestante e attivista statunitense Martin Luther King.
Racconti dedicati ai bambini della scuola materna.
Racconti destinati ai ragazzi delle scuole medie inferiori, come “24 ore prima” di Alfio Valdarnini ambientato durante la prima guerra mondiale.
Trasmissioni di carattere scientifico, come “L’atomo è per la pace”.
Louis Pasteur, una puntata interamente dedicata al chimico francese, fondatore della moderna microbiologia.
Il linguaggio degli animali.
Eroi del nostro tempo, ciclo curato da Alberto Manzi incentrato su alcuni episodi avventurosi avvenuti in luoghi sperduti di altri Continenti, come nel caso delle popolazioni dei Samoani dell’Oceania o dei Lolo dell’Himalaya orientale.
I giganti della musica, ovvero monografie dedicate a grandi compositori.
Il palio di Siena.
Glorie d’Italia: Storie di grandi narrate dai piccoli.
Il Bel Paese.
Michelangelo fanciullo.
I canti del tricolore.
Visita al Quirinale.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione