La proposta di Calenda: “Tutti i ragazzi di qualunque condizione sociale devono iniziare dal liceo. Dopo gli studi professionali e tecnici”

WhatsApp
Telegram

Sul Corriere della Sera lunga intervista al segretario di Azione, Carlo Calenda. L’ex ministro dello Sviluppo Economico nel governo Renzi parla anche di scuola nel colloquio con il quotidiano milanese.

“Smettiamola di trascurare il sapere non funzionale. Faccio una proposta, tutti i ragazzi di qualunque condizione sociale devono fare il liceo. Gli studi professionali e tecnici devono essere rinviati a dopo”.

Poi aggiunge: “Prima dobbiamo formare uomo e cittadino. In una società del benessere fino a 18 anni si imparano arte, storia, musica, cultura, cose che daranno un vantaggio competitivo dopo e, che, soprattutto, eviteranno la frustrazione che deriva dall’essere incanalati verso una professione e senza avere altro mondo che non stare sui social e comprare cavolata. Io, ai miei figli, ho vietato videogiochi e telefonini fino ai 14 anni, così che si abituassero, invece, a leggere i libri”.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VII ciclo, corso di preparazione valido per preselettiva, scritto ed orale. Con esempi. Ultimi giorni a prezzo scontato