Con la promozione garantita a tutti, alunni autorizzati ad assentarsi spesso da scuola

di redazione
ipsef

item-thumbnail

L’elenco degli aspetti poco seri nella scuola italiana è lungo, si lamenta una insegnante nella rubrica di Beppe Servegnini sul Corriere.it.

Al primo posto, il promuovere a tutti i costi. Ma strettamente legato a questo, un altro problema: quello delle vacanze prolungate da parte di alcuni alunni.

“Su una cinquantina di bambini – leggiamo nella rubrica – il primo giorno di scuola, ne mancavano otto. Sono poi arrivati frazionati, gli ultimi due ora, dopo quasi un mese. Non va meglio durante l’anno perché sappiamo già che qualcuno se ne andrà subito via per un paio di mesi, poi se ne andrà un altro a cavallo delle vacanze natalizie, poi un paio a maggio prima che la scuola finisca”

Riteniamo che l’insegnante faccia riferimento ad alunni stranieri, infatti la motivazione dei genitori è il costo del biglietto aereo.

Leggi l’intervento

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione