La prof che insegna le parole perdute e sogna il ruolo

WhatsApp
Telegram

Mariangela De Luca è una docente precaria di 29 anni, che quest’anno lavora in un comprensivo della provincia di Milano, è laureata in lettere classiche alla Statale ed insegna ai suoi studenti le parole perdute.

Nella sua intervista al Corriere della Sera racconta: “Gli ultimi cinque minuti di lezione ho deciso di impiegarli ricordando termini di scrittori del passato (da Dante ad Alessandro Manzoni) o andati ormai in disuso. Chiedo loro di memorizzarli e contestualizzarli. Il massimo per i miei alunni era citare i versi dei rapper del momento, io, invece, batto sull’antico. All’inizio erano perplessi, poi, hanno iniziato a incuriosirsi, a divertirsi e a creare frasi, fino a quando una mattina un alunno si è “dichiarato” a una sua compagna affermando: “La tua presenza è alcinesca”. L’aggettivo alcinesco vuol dire attraente. In quel momento ho capito che la mia iniziativa stava funzionando”.

Ne racconta altri di aneddoti dei suoi studenti, entusiasta della risposta dei suoi ragazzi, che si appassionano insieme a lei di parole ormai desuete e anche difficili da capire e ricordare.

Ma quando il giornalista le chiede qual è il suo sogno, lei risponde: “Voglio diventare un’insegnante di ruolo. Avere la mia cattedra”.

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito