La preside toglie i crocifissi dalle classi: “Siamo una scuola, non una chiesa”. Docenti in rivolta: “Decisione grave e incomprensibile”

WhatsApp
Telegram

Divampa la polemica in una scuola media a Carpi. La dirigente scolastica, come segnala Il Resto del Carlino, ha deciso di rimuovere il crocifisso dalle aule, una decisione che ha suscitato molte reazioni da parte di docenti e genitori.

“Il crocifisso è un simbolo religioso. Qui siamo in una scuola, non in una chiesa”, ha dichiarato la preside.

La decisione è stata resa nota ai docenti e agli alunni con l’arrivo del nuovo anno scolastico, ed è stata implementata durante alcuni lavori di ristrutturazione estiva. La scuola, da sempre un luogo di formazione e confronto, si trova ora al centro di una discussione che va oltre le mura dell’istituto.

La preside ha espresso la disponibilità a discutere della ricollocazione dei crocifissi in caso di manifestazione di necessità da parte di docenti o genitori, attraverso il Collegio Docenti. Tuttavia, al momento, non è stata sollevata alcuna questione in tal senso dai diretti interessati.

Tuttavia, la decisione ha provocato malumori. Un gruppo di professori ha indirizzato una lettera alla dirigente scolastica chiedendo spiegazioni sulla rimozione del crocifisso “da tutte le aule d’istituto, anche di segreteria, nel nostro plesso”. La lettera sottolinea la sorpresa dei docenti, specialmente dato che in alcune sezioni della scuola la direttiva non è stata seguita.

Gli insegnanti, nel loro scritto, chiedono la motivazione del provvedimento ed evidenziano come tale azione non trova riscontro in nessuna attuale normativa scolastica. I docenti hanno inoltre richiamato recenti direttive del Ministero dell’Istruzione e del Merito e sentenze di Cassazione, sottolineando l’importanza di un dialogo aperto e di un confronto con la parte docente prima di prendere decisioni di tale impatto. La lettera esprime la delusione per le modalità adottate e auspicano un “immediato ripensamento” da parte della preside, portando così il confronto all’interno della scuola.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri