La pratica strumentale nella scuola primaria diventa realtà

Di Lalla
Stampa

CNAFAM (Coordinamento nazionale formazione artistica, musicale e coreutica) – Un altro importantissimo tassello nella riforma della formazione artistica, musicale e coreutica italiana. Pubblichiamo il Decreto Ministeriale n. 8 del 31 gennaio 2011, che istituisce i Corsi di pratica strumentale nella scuola primaria.

CNAFAM (Coordinamento nazionale formazione artistica, musicale e coreutica) – Un altro importantissimo tassello nella riforma della formazione artistica, musicale e coreutica italiana. Pubblichiamo il Decreto Ministeriale n. 8 del 31 gennaio 2011, che istituisce i Corsi di pratica strumentale nella scuola primaria.

Ancora una volta il Ministero ha fatto proprie le posizioni espresse dal Coordinamento sulla necessità di assicurare un percorso verticale unitario di formazione musicale che vada dalla scuola primaria all’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica (AFAM).

La scelta delle scuole in cui avviare i corsi ad indirizzo musicale sarà fatta attraverso apposito bando. Saranno considerati requisiti preferenziali, oltre alle adeguate risorse strutturali, l’aver già sviluppato negli anni precedenti iniziative di apprendimento musicale (come per es. i Laboratori musicali); la collaborazione con Istituzioni di comprovata qualificazione nel campo della Didattica della Musica (Istituzioni AFAM, Licei, Scuole ad indirizzo, etc.) e con Enti – pubblici e privati – disponibili a sostenere o finanziare le attività; la presenza di personale qualificato.

Per il reclutamento del personale si farà riferimento prima di tutto alle professionalità interne alla scuola primaria fornite di adeguati titoli di studio musicali e al personale interno delle scuole secondarie di I e II grado ad indirizzo musicale convenzionate. In mancanza, si potrà fare ricorso a personale esterno, avendo particolare riguardo ai docenti abilitati nella classe di concorso in esubero A031. Al fine di assicurare la massima qualità all’offerta formativa, verranno valutati anche i titoli artistico-professionali degli aspiranti.

Il Decreto, insieme a tutta la normativa di riforma del settore.

Stampa

Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un innovativo ciclo formativo per acquisire le competenze specifiche