La nuova fisionomia delle graduatorie ad esaurimento. Respinta proposta della Lega per loro abolizione

di Lalla
ipsef

Lalla – Scongiurato il pericolo della loro soppressione, così come richiesto fino a giovedì scorso dalla Lega Nord, le graduatorie ad esaurimento verranno ancora una volta ridisegnate dai nuovi provvedimenti inseriti nel Decreto Milleproroghe. Inserimento dei docenti abilitati in una mini IV fascia e possibilità di aggiornare la graduatoria annualmente per chi deve inserire la riserva ex legge 68/99 le novità più rilevanti. Intanto ai precari, ricevuti dal Sottosegretario Rossi Doria, viene ribadita l’intenzione del Ministero di giungere presto al concorso.

Lalla – Scongiurato il pericolo della loro soppressione, così come richiesto fino a giovedì scorso dalla Lega Nord, le graduatorie ad esaurimento verranno ancora una volta ridisegnate dai nuovi provvedimenti inseriti nel Decreto Milleproroghe. Inserimento dei docenti abilitati in una mini IV fascia e possibilità di aggiornare la graduatoria annualmente per chi deve inserire la riserva ex legge 68/99 le novità più rilevanti. Intanto ai precari, ricevuti dal Sottosegretario Rossi Doria, viene ribadita l’intenzione del Ministero di giungere presto al concorso.

Respinto non appena presentato l’ordine del giorno dell’On. Goisis della Lega Nord volto a sopprimere le graduatorie ad esaurimento entro l’a.s. 2015/016. Ma il tentativo era stato fatto e non è detto che sia l’ultimo.

Nel decreto Milleproroghe, ormai legge, sono stati inseriti invece due emendamenti che ridisegnano in parte (e in certa parte con risvolti inaspettati) la fisionomia delle graduatorie ad esaurimento.

Il primo riguarda i docenti che finora, pur in possesso di abilitazione, erano stati esclusi dalle graduatorie ad esaurimento per aver iniziato l’iter di abilitazione dal 2008/09. Istituita per essi una apposita mini IV fascia, che comprende solo coloro che possono vantare l’abilitazione conseguita negli anni accademici 2008/09, 2009/10, 2010/11.

"2-ter. Fermo restando che le graduatorie ad esaurimento di cui all’articolo 1, commi 605, lettera c), e 607, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, e successive modificazioni, restano chiuse, limitatamente ai docenti che hanno conseguito l’abilitazione dopo aver frequentato i corsi biennali abilitanti di secondo livello ad indirizzo didattico (COBASLID), il secondo e il terzo corso biennale di secondo livello finalizzato alla formazione dei docenti di educazione musicale delle classi di concorso 31/A e 32/A e di strumento musicale nella scuola media della classe di concorso 77/A, nonché i corsi di laurea in scienze della formazione primaria negli anni accademici 2008-2009, 2009- 2010 e 2010-2011, è istituita una fascia aggiuntiva alle predette graduatorie. Con decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, sono fissati i termini per l’inserimento nelle predette graduatorie aggiuntive a decorrere dall’anno scolastico 2012-2013."

Il secondo riguarda la possibilità, per i docenti già inseriti nelle graduatorie ad esaurimento, di far valere il titolo di riserva ex legge 68/99 con cadenza annuale, e non più solo all’aggiornamento delle graduatorie.

"2-quater. I beneficiari dei diritti previsti dalla legge 12 marzo 1999, n. 68, e dall’articolo 6, comma 3-bis, del decreto-legge 10 gennaio 2006, n. 4, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 marzo 2006, n. 80, possono fare valere il solo titolo di riserva nelle graduatorie provinciali ad esaurimento con cadenza annuale"

Il decreto Milleproroghe è però accompagnato da un ordine del giorno in cui il Governo si impegna a

• inserire nella fascia aggiuntiva tutti i docenti che conseguono l’abilitazione presso le facoltà di scienze della Formazione Primaria entro la data di scadenza delle domande prevista dal decreto del ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca ai sensi del comma 2-ter all’articolo 14;

• inserire nella terza fascia , secondo il rispettivo punteggio delle graduatorie ad esaurimento, i docenti collocati nella fascia aggiuntiva, all’atto dell’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento previsto per l’anno scolastico 2014-2015;

• inserire con riserva , all’atto del decreto del ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca ai sensi del comma 2-ter all’articolo 14, coloro che si sono iscritti negli anni accademici 2008-2009, 2009-2010 e 2010-2011 presso il corso di laurea in scienze della formazione primaria e a sciogliere tale riserva al momento del conseguimento dell’abilitazione, all’atto dell’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento per l’anno scolastico 2014 – 2015;

• consentire lo scioglimento della riserva degli abilitati all’insegnamento con i decreti ministeriali 21/05, 85/05, e 137/07; del semestre aggiuntivo del IX corso Siss; nonché degli insegnanti che, pur abilitati, non hanno rinnovato domanda di inserimento all’atto dell’aggiornamento.

Intanto venerdì scorso, in occasione della manifestazione promossa dai precari, una delegazione è stata ricevuta dal Sottosegretario Rossi Doria. Dal resoconto è possibile leggere con chiarezza qual è la linea sulla quale il Ministero si muove

"L’ atteggiamento comunque è stato di generale chiusura, dal momento che sulle questioni fondamentali come i tagli, il rifinanziamento, l’ipotesi di concorso quale canale di reclutamento, il Ministro e il Governo intendono andare dritti per la loro strada e portare avanti le intenzioni già dichiarate"

Dunque graduatorie ad esaurimento sì, ma bisogna fare i conti anche con il nuovo canale di reclutamento che, secondo quanto riferito dal Ministro Profumo, potrebbe diventare realtà in breve tempo, dato che i lavori sono in stato avanzato, con una ricognizione dei posti disponibili per avviare il bando.

Il decreto

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare