“La musica unisce la scuola 2021”: scarica Unità di Apprendimento, le iniziative e il loro abstract

Stampa

“La musica unisce la scuola” è un’importante Rassegna musicale di respiro nazionale istituita molti anni fa dal Ministero dell’Istruzione e rivolta a tutte le scuole italiane. L’evento, che si svolge da circa trent’anni, per tradizione ogni anno a primavera in una scuola del territorio a rotazione, nel 2020, si è tenuto per la prima volta in modalità virtuale sulla piattaforma Indire. L’Indire ha infatti promosso e organizzato la XXXI edizione della Rassegna, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e il Comitato nazionale per l’apprendimento pratico della musica per tutti gli studenti.

In piattaforma eventi musicali, webinar, seminari

Alla luce delle limitazioni imposte dalle disposizioni legislative volte a contenere il contagio da COVID-19, si è inteso dare la possibilità alle scuole di ogni ordine e grado di condividere e rappresentare le attività musicali poste in essere nell’anno scolastico 2019/2020, offrendo contestualmente anche un luogo di riflessione destinato ai docenti sulle pratiche didattiche innovative relative all’apprendimento musicale a scuola. Nel corso della manifestazione, oltre alle esibizioni dei ragazzi, si sono tenuti numerosi webinar e momenti seminariali a tema, con la partecipazione di: esperti di musica, insegnanti, dirigenti scolastici, docenti universitari e dei conservatori nazionali e internazionali. Ciò ha consentito di ampliare notevolmente la platea dei partecipanti e di raccogliere con successo una straordinaria mole di contributi musicali liberamente condivisi dalle scuole, gli studenti e le loro famiglie, la cui partecipazione era aperta e del tutto libera.

Settimana nazionale della musica a scuola-Rassegna nazionale delle Istituzioni scolastiche

Il Ministero dell’Istruzione promuove da diversi anni iniziative di sostegno alla pratica musicale della quale riconosce la particolare valenza educativa e formativa. La pratica musicale contribuisce alla crescita equilibrata della persona e attraverso una più armoniosa utilizzazione delle varie capacità della mente umana, favorisce e migliora l’apprendimento promuovendo l’integrazione fra diverse componenti, quella logica, quella percettivo-motoria e quella affettivo-sociale.

Attività musicali che abbiano il carattere della trasferibilità sul piano didattico e su quello organizzativo

Sulla base delle indicazioni e delle proposte pervenute dal Comitato nazionale per l’apprendimento pratico della Musica per tutti gli studenti, presieduto dal Prof. Luigi Berlinguer, il Ministero continua nello sviluppo di programmi di ricerca volti a costruire esperienze ed attività musicali che abbiano il carattere della trasferibilità sul piano didattico e su quello organizzativo, programmi divulgativi e di politica culturale, sostenuti da significativi interventi formativi per docenti di musica organizzati in collaborazione con Indire.

Il senso di continuità dell’insegnamento della pratica musicale in tutti i gradi di scuola

Vi è un quadro normativo e culturale coerente a livello nazionale ed europeo, nel quale si inseriscono le iniziative oggetto di questa settimana. Un quadro, nell’ambito dei processi di innovazione ordinamentale, che ha visto l’impegno del Ministero a promuovere quelle iniziative mirate in particolare a restituire il senso di continuità dell’insegnamento della pratica musicale in tutti i gradi di scuola.

Il Ministero a seguito della pubblicazione del decreto legislativo 13 aprile 2017 n. 60, “Norme sulla promozione della cultura umanistica, il sapere artistico e la pratica delle arti, la valorizzazione del patrimonio e delle produzioni culturali e il sostegno della creatività” e del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 dicembre 2017, “Adozione del Piano delle arti”, ha ulteriormente confermato la volontà di attuazione del quadro normativo già delineato nella Legge 107/15 attraverso l’emanazione dei correlati provvedimenti attuativi.

Nel quadro normativo, e in considerazione della situazione di emergenza Covid 19, si inserisce l’organizzazione anche per questo anno scolastico della “Settimana nazionale della musica a scuola”. Il Comitato nazionale per l’apprendimento pratico della musica per tutti gli studenti, per fornire un concreto segnale dell’importanza strategica della pratica musicale come fattore educativo dei giovani, ha organizzato in collaborazione con INDIRE dal 24 al 29 maggio 2021 la Rassegna nazionale delle Istituzioni scolastiche “La musica unisce la scuola”.

L’occasione di testimoniare l’importanza delle attività musicali

In questa settimana le istituzioni scolastiche hanno l’occasione di testimoniare l’importanza delle attività musicali che esse realizzano nel corso dell’intero anno scolastico e possono capitalizzare le numerose esperienze artistiche singole o collettive svolte dagli allievi di ogni età delle scuole di ogni ordine e grado.
Il Ministero dell’Istruzione, alla luce delle limitazioni imposte dalle disposizioni legislative volte a contenere il contagio da COVID-19, intende quindi dare la possibilità alle Istituzioni scolastiche di condividere le attività musicali poste in essere nell’anno scolastico 2020-2021, realizzate anche con modalità a distanza e offrire un luogo di riflessione destinato ai docenti e allievi su pratiche didattiche innovative relative all’apprendimento musicale a scuola.

La Rassegna si svolgerà sul portale https://lamusicaunisce.indire.it/

  • La Rassegna si svolgerà sul portale https://lamusicaunisce.indire.it per tutta la settimana accoglierà in una programmazione di 24 ore al giorno:momenti di formazione per i docenti attraverso webinar e seminari in streaming;
  • trasmissione di video inviati dalle istituzioni scolastiche a documentazione delle attività musicali svolte nell’anno scolastico 2020-2021 o nell’anno scolastico 2019-2020, purché non già presentate nella precedente edizione della settimana della musica a scuola;
  • presentazione di buone pratiche regionali di attività in rete proposte dagli Uffici Scolastici Regionali;
  • trasmissione di brevi audio/video/testimonianze di docenti o studenti contenenti brevi narrazioni sulle motivazioni e sulle emozioni nel praticare o ascoltare la musica.

Le buone pratiche regionali musicali

I Direttori Generali degli Uffici scolastici regionali, avvalendosi anche del supporto dei dirigenti degli Uffici di ambito territoriale e dei referenti per le attività nel settore, presenteranno buone pratiche regionali musicali così come indicato nel Regolamento INDIRE e di promuovere la sensibilizzazione dei Dirigenti scolastici affinché la settimana della musica e le esperienze musicali svolte nel corrente anno scolastico siano condivise nel modo più ampio possibile.

La musica unisce la scuola: Orchestra a distanza. L’esempio dell’I.C. Malipiero di Marcon

“Suonare insieme è sempre possibile!” … nonostante la pandemia e le ristrettezze. “Questo pensiero, inizialmente timida speranza e ora forte certezza, è diventato la guida nella progettazione didattica di tutte le attività musicali che sono state realizzate a partire dal 23 febbraio 2020 con la regia del Dipartimento di Strumento Musicale dell’I.C. Malipiero di Marcon. La situazione di emergenza sanitaria avrebbe potuto porre il silenzio in una scuola di forte tradizione musicale come la Malipiero, ma i docenti di strumento, supportati dal Dirigente Scolastico, dai colleghi, in particolare quelli di Musica e di Arte e immagine, dai collaboratori, dalle famiglie e dagli studenti hanno rielaborato tutti i progetti di Istituto e gli appuntamenti storici dando la possibilità ai ragazzi di esibirsi e di costruire esperienze non convenzionali di musica d’insieme” fanno presenti i bravissimi docenti dell’Istituto comprensivo Malipiero..

“Dopo i primi mesi di sperimentazione delle obbligate modalità a distanza, è diventato chiaro che la tecnologia non è un nemico per l’esecuzione musicale, anzi diventa un medium decisamente più significativo per le nuove generazioni, abituate alla fruizione e alla valorizzazione di contenuti sulle piattaforme video e social. Inoltre, con un’adeguata competenza nell’utilizzo di software come Camtasia, Audacity, OBS studio, è stato possibile creare prodotti audio/video sempre più accattivanti e soddisfacenti per l’utenza finale” continuano i docenti dell’istituto guidati dall’abilissimo dirigente scolastico professoressa Manuela Sartorato.

UDA per il Ciclo unico, allegate come esemplificative

  • UDA Popcorn Prelude-Concerto fine anno
  • UDA Concerto di Natale
  • UDA Giorno della memoria

SETTIMANA MUSICA – UDA popcorn prelude-Concerto fine anno

 Programma Def Settimana della musica a scuola

 SETTIMANA MUSICA -uda Giorno della memoria

 SETTIMANA MUSICA -UDA Concerto di natale

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur