La ministra si arrende al Mef. Lettera

WhatsApp
Telegram

Leggo con amaro disincanto che la Ministra Fedeli si arrende al Mef e rinuncia alla lotta per la trasformazione delle cattedre dell’organico di fatto in cattedre utili per le operazioni di mobilità e di assunzione in ruolo.

Peccato che a questa “resa” seguiranno gravi conseguenze non solo per i precari che attendono l’assunzione, ma anche e soprattutto per coloro che speravano nella mobilità per poter ristabilire un equilibrio all’interno di situazioni familiari al tracollo.
A questi docenti che avevano sollevato le loro perplessità sul 30 per cento dei posti riservati alle operazioni di mobilità….la ministra e i sindacati avevano risposto di stare tranquilli perché i posti sarebbero stati sufficienti a seguito della suddetta trasformazione di cattedre.
Adesso a queste persone cosa si sentono di dire la ministra e i sindacati?a parte le sculacciate per chi pretende di poter vivere accanto ai propri cari marito moglie e figli,e di non andare a chiedere l’elemosina per pagare vitto e alloggio a 1000 km di distanza a parte gli slogan “mai più docenti sull’altalena e tutti in cattedra al proprio posto dal 1 setrembre” cosa si sentono di promettere e di dire la ministra e i sindacati?
Attendo fiduciosa….
MARGHERITA DI FELICE

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur