“La Media Education nell’era della post-verità. Dalle fake news alla creatività partecipativa” David Buckingham apre la Summer School di Lucca

di redazione

item-thumbnail

PubbliRedazionale – Il tema delle fake news si è imposto prepotentemente all’attenzione dell’opinione pubblica a seguito di alcuni eclatanti episodi di politica e di cronaca.

La questione investe l’intera dimensione della cittadinanza nel XXI secolo perché le tecnologie digitali e la rete ci permettono di godere non solo di un accesso illimitato all’informazione, ma di essere noi stessi produttori e distributori di informazione (prosumer). Ma a quale costo? E con quali effetti perversi? Come affrontare la deriva manipolatoria delle fake news senza rinunciare a quel carattere “aperto” della rete che ha dato a tutti noi possibilità inedite di espressione e di creatività, di arricchimento, di partecipazione, di condivisione? Qual è il ruolo dell’educazione e della formazione in questa prospettiva?

Sono alcune delle piste di riflessione che saranno sviluppate nel corso della 27a Summer School di Media Education proposta dal Med, Associazione italiana per l’educazione ai media e alla comunicazione, in collaborazione con la Fondazione UiBi di Lucca, dove l’evento si svolgerà dal 3 all’8 luglio 2018.

“La Media Education nell’era della post-verità. Dalle fake news alla creatività partecipativa”: questo il titolo della Summer School che è aperta a insegnanti di ogni ordine e grado, formatori, educatori, ma anche professionisti dei media e operatori sociali. Attraverso lezioni magistrali, sessioni di approfondimento su risorse, esperienze, metodi e strumenti della Media Education, laboratori pratici e – da quest’anno – anche la novità di un “Caffè digitale”, il corso offrirà ai partecipanti spunti teorici e pratici per integrare nelle proprie azioni professionali la prospettiva della Media Education a riguardo della tematica affrontata. Il percorso formativo della Summer School è affidato ad oltre 30 relatori e docenti di alto profilo professionale. Oltre al già citato David Buckigham, saranno presenti, tra gli altri, Piercesare Rivoltella (Università Cattolica di Milano), Alberto Romagnoli (RAI – Bruxelles), Roberto Farnè (Università di Bologna), Roberto Trinchero (Università di Torino), Fabio Bocci (RomaTre), Giuseppe Veltri (Università di Trento), Maria Ranieri (Università di Firenze), Mussi Bollini (RAI), Guido Gili (Università del Molise).

La 27ª edizione della Summer School si svolgerà nel complesso di San Micheletto e viene offerta come formazione per docenti accreditata dal Polo Tecnico Scientifico Professionale “E. Fermi – G. Giorgi” di Lucca. È possibile iscriversi all’intero programma del corso o alla formula breve. I docenti possono pagare la quota d’iscrizione utilizzando il Bonus Docente: sul sito cartadeldocente.istruzione.it è sufficiente generare un buono dell’importo corrispondente al programma scelto, con causale “Formazione e aggiornamento-percorsi formativi istituzioni scolastiche” e allegarlo alla domanda.

Per informazioni ed iscrizioni: www.medmediaeducation.it; [email protected].

Per approfondimenti sui temi della Summer School si può consultare l’ultimo numero della rivista Media Education. Studi, ricerche, buone pratiche (Open access)

Versione stampabile
Argomenti: