La mamma finlandese torna a parlare: “Se c’è qualcosa che non va, io non tengo la bocca chiusa. Spero che il sistema scolastico italiano migliori”

WhatsApp
Telegram

La vicenda della famiglia finlandese, innamorata della Sicilia, che aveva deciso di trasferirsi a Siracusa, salvo poi abbandonare la città per via di sistema scolastico carente, continua a far discutere. Sull’argomento interviene anche il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara. Torna nuovamente a parlare Elin Mattsson, la pittrice finlandese al centro delle attenzioni della stampa nazionale.

“Se c’è qualcosa che non va – scrive sui social – io non mi tengo la bocca chiusa. Spero che il sistema scolastico italiano migliori”.

Poi aggiunge: “Non abbiamo problemi ad adeguarci alla cultura e sicuramente avremmo imparato anche l’italiano, una bella lingua. Volevo solo dire che nessuno a scuola dovrebbe sentirsi urlare contro, che una scuola senza pause e aria fresca rende l’apprendimento più difficile per i ragazzi. I bambini dovrebbero essere bambini e imparare giocando”.

E ancora: “Bisogna sempre sperimentare cose diverse per avere una prospettiva. Viviamo solo una volta e vogliamo veramente provare culture diverse. I siciliani sono persone molto calde e gentili, non è colpa loro se il sistema scolastico è così com’è”.

Ieri, il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, è intervenuto a commentare la lettera scritta dai genitori finlandesi, sottolineando l’importanza del lavoro degli insegnanti e la necessità di migliorare il sistema scolastico italiano. Egli sostiene che gli insegnanti e i dirigenti italiani siano di assoluto valore e che svolgano un eccellente lavoro nonostante gli stipendi modesti. Valditara invita a non fare generalizzazioni su questo argomento e a lavorare insieme per migliorare sempre di più il sistema scolastico, valorizzando il ruolo degli insegnanti.

Leggi anche

“Non bisogna generalizzare, la nostra scuola ha docenti e presidi di assoluto valore”. Valditara commenta la lettera della mamma finlandese

Mamma finlandese critica sistema scolastico italiano. I sindacati: “Non abbiamo bisogno né di esempi né di morale”

Metodo finlandese, parla il ministro: “100 anni fa eravamo poveri, ora siamo un Paese all’avanguardia. Da noi i docenti vengono pagati di più e sono rispettati” [VIDEO]

Meno compiti, materie accorpate e docente al centro della didattica. Il modello finlandese sbarca in Italia: ecco il Mof

Mamma finlandese critica il sistema scolastico italiano. C’è chi dice no: “Parole arroganti e atteggiamento da saccente”

Mamma finlandese “scappa” dall’Italia con i figli: “Il sistema scolastico italiano è povero, non ne vale la pena”. La lettera integrale

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur