La maestra all’ultimo giorno di scuola dopo 43 anni di servizio: “Lascio questo lavoro con tristezza, arrivavo ogni mattina cantando”

WhatsApp
Telegram

Ieri, la maestra Eliana Stefania Carella ha ascoltato l’ultima delle sue 8600 campanelle in 43 anni di carriera scolastica. 

“Lascio con tristezza questo lavoro, che per me è sempre stato soprattutto una passione”, ha dichiarato Carella in un post su Facebook. Un lavoro che ha sempre esercitato con un sorriso e tanta dedizione. Un sentito ringraziamento è stato rivolto ai genitori e ai colleghi che hanno arricchito le sue giornate con il loro calore e la loro diversità.

La maestra Carella si era preparata a lungo per questo momento. Un passo biblico a cui è particolarmente legata dice che c’è un tempo per ogni cosa e per lei era ormai tempo di cambiare. Il momento più commovente della giornata è stato quando i genitori dei suoi alunni le hanno consegnato un libro fatto a mano intitolato ‘Il colore dei ricordi’. “Non volevo piangere, ma lì ho vacillato”, ha detto.

Ma nessun libro può contenere tutti i ricordi di una vita dedicata all’insegnamento. Il più bello, per la maestra Carella, è legato a una bambina che non era formalmente una sua allieva, ma che alla fine della quinta le ha detto: ‘Maestra, non dirlo a nessuno, ma sei tu la mia preferita’. Questi momenti speciali e le sue partecipazioni attive alle attività extrascolastiche come le gite e le marce non competitive hanno lasciato un’impressione indelebile nei cuori dei suoi alunni.

Ogni giorno, la maestra Carella arrivava a scuola in bicicletta cantando. “Si dice: ‘Fai quello che ami e non lavorerai un giorno in vita tua’. Ecco, per me è stato proprio così”, afferma.

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA