La luna di miele tra Bussetti e la scuola si è interrotta. Lettera

ipsef

item-thumbnail

Libero Tassella – Sappiamo di altre petizioni, quella che sosteniamo noi su Professione Insegnante, in soli due giorni é arrivata a oltre 10.000 firme per le dimissioni del dott. Bussetti dal Miur per le sue dichiarazioni sulla scuola e gli insegnanti del Sud, che io ho letto come prodromi alla discussione sulla regionalizzazione del sistema scolastico nel lombardoveneto.

Non lo farà e non sarà una petizione a farlo dimettere, ma è un segnale forte della distanza anche di questo Ministro leghista dalla Scuola reale in tutte le aree del paese e in particolare della scuola del Sud.

In un possibile rimpasto di governo la prima testa a cadere dovrebbe proprio essere .quella del.Dirigente scolastico lombardo che si sta dimostrando largamente inadeguato come del resto i suoi predecessori per il ruolo che era stato chiamato a svolgere.

La luna di miele tra Bussetti e la scuola si è interrotta anche perché il Ministro non ha mai dimostrato una volontà di reale cambiamento e di voltare pagina rispetto alle nefaste politiche sulla scuola messe in campo dai governi, precedenti dall’autonomia alla dirigenza, dall’Invalsi all’ Asl.

Non so se c’è mai stata una luna di miele tra insegnanti se c’è stata si è interrotta, per me invece non c’è mai stata anche perché mi é sempre risultato incomprensibile il fatto che il M5s abbia ceduto il Miur alla Lega e abbia indicato un DS che é stato fautore della 107 e del liceo breve come sottosegretario.

Versione stampabile
anief banner
soloformazione