“La lotta per uno stile di vita sano e consapevole parte dalle aule scolastiche”, le parole del presidente dell’Istituto Superiore di Sanità

WhatsApp
Telegram

La lotta per uno stile di vita sano e consapevole parte dalle aule scolastiche. È questa la nuova direzione intrapresa dal Commissario straordinario dell’Istituto superiore di Sanità (ISS), Rocco Bellantone.

Durante una conferenza stampa tenutasi al Coni di Roma, Bellantone ha annunciato la creazione di mini corsi incentrati sui corretti stili di vita, in collaborazione con il ministero dell’Istruzione e quello dello Sport. Questi corsi saranno introdotti a partire dalle scuole elementari.

L’obiettivo principale di questa iniziativa è quello di contrastare le dipendenze e gli stili di vita dannosi fin dalla tenera età. “Contrastare il doping, le droghe e stili di vita sbagliati quando c’è già l’assuefazione comporta atteggiamenti punitivi che, nella maggior parte dei casi, non risolvono il problema”, ha spiegato Bellantone. È fondamentale educare i giovani sulla protezione e cura del proprio corpo. Questo approccio non solo si basa su convinzioni, ma è supportato da dati scientifici ed esperienze positive in altri paesi. Con l’approvazione del ministro Valditara, si spera che questi mini corsi vengano implementati in tutte le scuole, da quelle elementari all’università.

Il presidente della Federazione oncologi, cardiologi, ematologi (Foce), Francesco Cognetti, ha espresso grande entusiasmo per questa proposta. Durante l’incontro organizzato da Foce, Cognetti ha affermato: “Siamo assolutamente favorevoli e daremo tutta la nostra collaborazione al progetto dell’ISS”. Questa iniziativa rappresenta un passo avanti significativo nella promozione di stili di vita sani e nella prevenzione di comportamenti dannosi che possono portare a un aumento della mortalità.

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Webinar Eurosofia di presentazione il 26 luglio ore 17.00