La Lega vuole riportare al sud i docenti trasferiti illegittimamente al nord

di redazione
ipsef

item-thumbnail

comunicato – Una nuova vittoria della Lega segna questo finale di campagna elettorale che Matteo Salvini e Rossano Sasso hanno condotto contro la buona scuola del Pd. Sono centinaia i docenti trasferiti illegittimamente al Nord dalla L. 107 che, grazie ai ricorsi patrocinati dalla Lega, rientreranno nelle regioni meridionali d’origine.

Questo è infatti il caso della protagonista dell’ultima sentenza targata Lega – Salvini Premier, che ha visto una insegnante della provincia di Brindisi, trasferita illegittimamente ad Abano Terme, vincere presso il tribunale del Lavoro e rientrare in una sede più vicina alla propria famiglia.

Per Rossano SASSO, segretario regionale della Lega – Salvini Premier Puglia “una volta in Parlamento porremo fine a questa nuova questione meridionale causata dal pd e riporteremo a casa tutti i docenti trasferiti illegittimamente. Mai più nessun lavoratore dovrà subire questi abusi, mai più nessuno dovrà essere allontanato illegittimamente dalla propria famiglia pur di non perdere il lavoro.

La c.d. legge della buona scuola ha fatto tanto male ad alunni e a docenti e una volta al governo con Salvini presidente del Consiglio, la cancelleremo”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione