La Lega accelera: presentata la mozione di sfiducia contro la ministra Azzolina. Ecco il testo [PDF] ANTEPRIMA

La Lega accelera e ha depositato al Senato, tramite il proprio capogruppo, la mozione di sfiducia individuale contro la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina.

Dopo aver avuto il via libera dagli alleati (Fratelli d’Italia e Forza Italia), il centrodestra punta a mettere in difficoltà l’esecutivo chiedendo la sfiducia dell’attuale titolare del dicastero di Viale Trastevere, esponente del Movimento Cinque Stelle.

La mozione di sfiducia, annunciata da Matteo Salvini, in mattinata, adesso sarà al vaglio della conferenza dei capogruppo, che, però, non si svolgerà a breve. L’attività del Parlamento è ridotta per via delle elezioni regionali e del referendum costituzionale, pertanto, prima di martedì 22 settembre, non ci saranno novità di rilievo sulla mozione.

“Basta arrampicarsi sugli specchi per giustificare la mancanza di insegnanti! Problemi ci sono sempre stati ma, in piena emergenza epidemiologica, è stata sprecata un’occasione storica per superarli. La scuola riparte senza decine di migliaia di docenti titolari, fondamentali per la qualità del servizio in particolare quando riguarda ragazzi con disabilità, semplicemente perché il ministro Azzolina non ha voluto prendere in considerazione il nostro maxi piano di stabilizzazione per titoli e servizio già pronto a marzo e presentato come emendamento al decreto Scuola, che avrebbe garantito tutti gli insegnanti necessari in tempo utile”, afferma il responsabile scuola della Lega, Mario Pittoni.

“Un insegnante mi ha scritto che ancora non sa se quest’anno lavorerà. Noi è da marzo che sollecitiamo la  Azzolina, abbiamo ricevuto solo insulti di ogni tipo. Ci sono a casa migliaia di bimbi disabili che aspettavano questo primo giorno di scuola come fosse Natale. Solo per questo la ministra si dovrebbe dimettere chiedendo scusa agli italiani”. Così il leader della Lega, Matteo Salvini.

“La disastrosa gestione della scuola del Ministro Azzolina sta tenendo in tensione famiglie, studenti e personale, un Ministro che ha perso molti mesi preziosi in chiacchiere, senza fornire alcuna certezza sul proprio destino a 8 milioni di studenti”, si legge nel testo che Orizzonte Scuola pubblica in anteprima.

“Il Governo non ha alibi e l’incapacità di chi lo rappresenta pesa ormai irrimediabilmente sulla vita e sulla formazione dei nostri ragazzi. Servono risposte immediate, non c’è più tempo e senza ripartenza in sicurezza della scuola non riparte l’intero Paese”, continua il documento.

“Mentre il paese intero con unità e consapevolezza sta affrontando una delle più grandi sfide degli ultimi anni come quella dell’apertura delle scuole dopo emergenza covid, c’è un partito che per meri fini propagandistici deposita una mozione di sfiducia a carico della ministra dell’istruzione. Tutto ciò rasenta l’assurdo. Solo la Lega poteva spingersi a tanto. D’altronde a costoro non sta a cuore il destino dei nostri studenti, insegnanti e personale scolastico. E nulla gli interessa della riapertura in sicurezza e del prosieguo dell’anno scolastico. Alla Lega interessa solo esibirsi in ridicole prove di forza parlamentari che lasciano il tempo che trovano. Lo sforzo immenso del governo, con Lucia Azzolina in primissima linea, è sotto gli occhi di tutti. Un impegno che dall’inizio dell’emergenza ha portato allo stanziamento di risorse mai viste negli ultimi 20 anni e ad un piano assunzionale che consentirà alle scuole di garantire la continuità didattica, pur nelle condizioni difficili che stiamo vivendo. Il MoVimento 5 Stelle è pronto a ribattere punto su punto alle argomentazioni strumentali della Lega. Non abbiamo alcun timore, soprattutto al cospetto di chi per anni o si è disinteressato della scuola, o ha fatto tagli i cui danni sono visibili ancora oggi”. Così in una nota il Movimento Cinque Stelle.

MOZIONE DI SFIDUCIA [PDF]

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia