La laurea in Medicina della studentessa non è valida: annullati 8 esami fatti in Erasmus. La decisione del Tar Puglia

WhatsApp
Telegram

Farà discutere quanto accaduto ad una ragazza, studentessa in Medicina dell’Università degli Studi Aldo Moro di Bari, la quale si è vista annullare il titolo di laurea in Medicina e Chirurgia a causa della non convalida di otto esami effettuati durante un periodo di studi all’Università di Valladolid, in Spagna.

La decisione dell’università, avvenuta tramite un decreto rettorile datato 20 dicembre, ha dichiarato la nullità del titolo accademico della giovane, già abilitata alla professione medica e impegnata in un corso di specializzazione.

Il TAR della Puglia è stato chiamato a esprimersi sulla questione, ricevendo il ricorso presentato dall’ex studentessa, assistita da un legale, contro l’Università. I giudici hanno optato per il rifiuto della richiesta di sospensione del decreto, pur rinviando l’udienza di merito e suggerendo all’Ateneo la possibilità di permettere alla ricorrente di ripetere gli esami non convalidati.

La documentazione e le procedure amministrative rappresentano il cuore della controversia. La sentenza preliminare del TAR evidenzia come, in casi di potenziali irregolarità o di attività turbolenta – termine usato dai giudici per indicare azioni potenzialmente fraudolente da parte di studenti o funzionari – l’amministrazione pubblica possa estendere significativamente il termine per l’annullamento d’ufficio di un proprio provvedimento.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri