La Gelmini e il finto rispetto per le vere priorità

Di Lalla
Stampa

Francesco Fabbricatore – L’acheropitica ministra Gelmini, attraverso l’annuncio sugli ingressi programmati “50% dei posti andrà ai docenti in graduatoria da tempo e l’altro 50% va riservato ai giovani più capaci e meritevoli”, ancora una volta vuol cancellare il nostro futuro (forse questa volta in modo definitivo) dall’ambito lavorativo.

Francesco Fabbricatore – L’acheropitica ministra Gelmini, attraverso l’annuncio sugli ingressi programmati “50% dei posti andrà ai docenti in graduatoria da tempo e l’altro 50% va riservato ai giovani più capaci e meritevoli”, ancora una volta vuol cancellare il nostro futuro (forse questa volta in modo definitivo) dall’ambito lavorativo.

Il ministro conosce perfettamente la nostra nefasta situazione, sa bene che sulla graticola precariale siamo rimasti più di 230.000 docenti molti dei quali hanno dai 35 ai 52 anni, che non sanno a questo punto se potranno ricevere uno straccio di lavoro, dopo anni di servizi e di titoli culturali conseguiti in tanti anni.

Chiedo a tutti /e i/le colleghi/e d’Italia, di far sentire la loro voce a favore della reale priorità creatasi, altrimenti per noi in ambito scolastico sarà la nostra definitiva morte occupazionale .

Docente umiliato dal sistema scolastico italiano.

Gelmini: Assunzioni per 50% da graduatoria ma 50% giovani

 

Stampa

Acquisisci le indispensabili competenze sulla Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un ciclo formativo tecnico/pratico