La filosofia a scuola per tutti, Calzone (Indire): “Così sviluppiamo il pensiero critico” [VIDEO INTERVISTA]

WhatsApp
Telegram

Fiera Didacta Italia è un evento di rilievo perché rappresenta un’occasione per i professionisti dell’educazione di incontrarsi, scambiare idee e conoscenze e discutere delle sfide e delle opportunità presenti nel settore dell’istruzione. La fiera offre una piattaforma per esporre le ultime innovazioni nell’educazione, prodotti e servizi didattici, tecnologie educative e molto altro.

A Orizzonte Scuola interviene Samuele Calzone, ricercatore Indire e referente del Progetto di ricerca PATHS – a Philosophical Approach to THinking Skilles: “Il Progetto PATHS è un iniziativa nata all’interno del quadro delineato dal documento Orientamento Proponimento della filosofia del Ministero dell’Interno. Il progetto, che si chiama “Approccio filosofico al pensiero critico”, mira a rinnovare l’insegnamento della filosofia in un’ottica per tutti. Nel corso degli anni, il progetto ha raggiunto circa 1100 scuole con un coinvolgimento di quasi 1800 insegnanti, con l’obiettivo di sviluppare il pensiero critico”.

“Il modello didattico del progetto parte da una riflessione sul linguaggio comune, attraverso la discussione di parole come “amore”, “viaggio”, “libertà” e “credenza”. Gli studenti vengono invitati a partecipare a un brainstorming e a esplorare testi filosofici per ulteriori riflessioni. Il progetto incoraggia il lavoro di gruppo e la creatività, stimolando la riflessione critica sui temi proposti”.

“Il progetto ha avuto successo nell’introdurre la filosofia come sviluppo del pensiero critico nelle scuole tecniche professionali di quattro regioni, e si è recentemente esteso anche alle scuole del primo ciclo e alle scuole primarie. Il metodo è stato adattato alle diverse tipologie di scuole e insegnanti e mira a sviluppare una riflessione critica sullo sviluppo del pensiero”.

“Il progetto utilizza molte strategie tratte dalla letteratura scientifica per supportare gli studenti in un approccio critico. Ad esempio, viene insegnato il concetto di “illusione della conoscenza” e vengono utilizzate tecniche come la domanda e la riflessione critica. Inoltre, il progetto affronta dilemmi etici, mettendo al centro della discussione l’identità dell’uomo e spingendo gli studenti a confrontarsi e a rispondere attraverso la filosofia”.

WhatsApp
Telegram

Percorsi abilitanti riapertura straordinaria 60 cfu. Scadenza adesioni 24 giugno. Contatta Eurosofia