La Federazione della Sinistra si opporrà al taglio dei fondi per il diritto allo studio

Di Lalla
Stampa

Ufficio Stampa FdS – Lascia esterrefatti la notizia che la nuova legge finanziaria preveda un ulteriore taglio di quasi il 90% dei fondi per il diritto allo studio.

Ufficio Stampa FdS – Lascia esterrefatti la notizia che la nuova legge finanziaria preveda un ulteriore taglio di quasi il 90% dei fondi per il diritto allo studio.

Questi fondi, già ampliamente tagliati negli anni precedenti e da sempre molto inferiori ai corrispondenti valori degli altri paesi europei, servono per garantire un diritto costituzionale, quello dei "capaci e meritevoli" a raggiungere i più elevati livelli di istruzione. Azzerare questi fondi costituisce quindi la violazione di un mandato costituzionale. Evidentemente, il governo delle destre, per coprire le spese necessarie a varare una riforma che distruggerà l’università, tenta di precederne gli effetti, cacciando dalle università gli studenti meno abbienti

La Federazione della Sinistra si opporrà in ogni modo a questo disegno anticostituzionale.

p. la Federazione della Sinistra

Eleonora Forenza (PRC-SE)

Maria Rosaria Marella (Socialismo 2000)

Vito Francesco Polcaro (PdCI)

Stampa

1,60 punti per il personale ATA a soli 150€, con CFI!