Contro la dispersione scolastica tecnici del MIUR suggeriscono di limitare le bocciature

WhatsApp
Telegram

La situazione della dispersione scolastica in Italia è preoccupante: secondo il Ministero dell’Istruzione siamo al 13,8% (dieci anni fa eravamo al 20,8%) nelle scuole di ogni ordine e grado. Ne parla Il Giornale.

La dispersione si concentra nelle scuole superiori e raggiunge il 24,7%, meglio rispetto al passato (28,5% del 2006 e il 36,65% del 2001).
Il MIUR ha suggerito di “limitare, anche con forme di moratoria, le bocciature che non sono efficaci in termini di riuscita e di sostegno alla motivazione”.

Il quotidiano spiega che le bocciature si attestano intorno al 7,7%, concentrate soprattutto al primo anno e nelle scuole tecniche e professionali, la metà nei licei. Gli abbandoni si attestano al 27,3 nei tecnici, al 32,1% nei professionali.

I tecnici del MIUR suggeriscono anche di “riconsiderare i cicli di istruzione con attenzione allo snodo tra scuola media e biennio del successivo obbligo, in modo fortemente orientativo e con occasioni per il recupero”; “dedicare tempo a ciascun ragazzo e ciascuna ragazza” con “una maggiore e migliore articolazione organizzativa” con “aule tematiche centrate sul laboratorium e sull’apprendimento contestualizzato”, oltre a limitare le bocciature.

fonte

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VII ciclo, corso di preparazione valido per preselettiva, scritto ed orale. Con esempi. Ultimi giorni a prezzo scontato