La didattica a distanza non sostituisce le lezioni frontali. Lettera

Stampa
ex

Inviata da Annamaria Letizia – La didattica a distanza è un lavoro molto impegnativo sia per i Docenti che Alunni, ognuno ha cercato di fare del suo meglio, chi facendo audio/ lezioni registrate nelle varie piattaforme, chi è riuscito a farne anche alcune in videoconferenza affrontando le problematiche tecniche, dovute a aule virtuali instabili e di mal funzionamento di essa.

Spesso gli Alunni delle scuole superiori, hanno criticato, sopravvalutato i Docenti di classe alle prese con la tecnologia, gli alunni più piccoli della scuola primaria invece hanno dovuto impegnare anche i genitori nelle lezioni, a mio avviso la Dad ha solo diviso gli Alunni dai Docenti, e ha dato il via a incomprensioni, invasioni e manipolazioni,non dando merito al team docenti, dell’enorme lavoro svolto spesso sono andati oltre, mancando di rispetto agli stessi insegnanti, la famiglia deve solo supervisionare i propri figli, e non deve entrare in merito nella didattica, che è solo di competenza del personale Docente.

La Dad non sostituirà mai la lezione in presenza, la Dad divide e non unisce Alunni e Docenti!

Stampa

Eurosofia: Analisi Comportamentale Applicata (ABA) tra i banchi di scuola. Non perderti questa grande opportunità formativa