La DAD: un’esperienza presso il Liceo Fogazzaro di Vicenza. Lettera

Lettera

Inviata da Luciano De Giorgio – Insegno Filosofia e Scienze Umane presso il Liceo Fogazzaro di
Vicenza e scrivo questa lettera nella speranza che tutti quei pregiudizi sui giovani di oggi, ed in particolare sugli studenti, vengano almeno in parte eliminati. Il momento storico che stiamo vivendo è difficile per tutti, ma devo dire che, per mia fortuna, ho la possibilità di condividere parte delle mie giornate con loro in videoconferenza.

Fortuna, perché, reciprocamente riusciamo a concretizzare progetti che sotto certi aspetti sembravano interrotti con la chiusura delle scuole.

Sin dai primi giorni, quando ancora brancolavamo nel buio, hanno dimostrato serietà, responsabilità e collaborazione accompagnate da una voglia di continuare ad apprendere sia pure con modalità diverse. Il loro atteggiamento non è cambiato nemmeno quando la notizia di una “ammissione per tutti” all’anno successivo, ha incominciato a circolare nei vari siti specializzati e questo a dimostrazione della voglia di apprendere per se stessi a prescindere dai risultati.

L’esperienza positiva della DAD – videoconferenze – ha permesso di non interrompere il dialogo educativo fondamentale per la crescita personale e culturale degli studenti, fornendo a tutti, docenti compresi, nuovi orizzonti di senso nei quali collocare conoscenze e nuovi spazi di condivisione.

Grazie, quindi, ragazzi e vi chiedo scusa a nome di tutti coloro che spesso dicono in senso negativo “i giovani di oggi non sono più come quelli di una volta”. Se voi rappresentate quelli che non sono più come quelli di una volta, allora devo dire che la società andrà verso un futuro migliore.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia