La continuità didattica vale solo per alcuni docenti neoassunti 2019-20. Lettera


item-thumbnail

Inviato da Luca Gallo – Per quanto riguarda coloro che sono entrati in ruolo il 1° settembre 2019, c’è da constatare che la continuità didattica riguarda solo i docenti provenienti dal concorso 2018

che si ritrovano un blocco addirittura di 5 anni, mentre chi proviene dalle GaE può già quest’anno partecipare alla mobilità.

Credo non ci siano più parole per descrivere questa disparità di trattamento fuori da ogni logica che divide ancora una volta una categoria in figli e figliastri, che ci sia una deroga per quest’anno al vincolo quinquennale affinché anche chi proviene dalle grame 2018 possa partecipare alla mobilità, per una questione di giustizia, di buon senso e di ragionevolezza.

Versione stampabile
soloformazione