La consegna dei libri di testo scolastici arranca: ostacoli per la didattica. La denuncia di Ali Confcommercio e Federcartolai

WhatsApp
Telegram

Dopo un mese dalla riapertura delle scuole, la consegna dei testi scolastici arranca ancora, creando ostacoli all’attività didattica e generando costi imprevisti per il settore commerciale.

Le associazioni Ali Confcommercio e Federcartolai denunciano la principale causa di questa situazione: il dominio del primo gruppo editoriale scolastico, che detiene oltre il 30% del mercato.

Il ritardo nella consegna dei testi scolastici si ripercuote negativamente sull’attività didattica, rallentandola e generando una catena di disagi che appesantiscono la rete commerciale. Questo costringe le aziende a riorganizzare le proprie attività, assumendo così costi imprevisti. La situazione attuale mette in evidenza l’arretramento organizzativo e la mancanza di servizi adeguati offerti dagli editori alle librerie e cartolibrerie.

Ali Confcommercio e Federcartolai sottolineano l’indifferenza degli editori e dell’Associazione Italiana Editori (AIE) di fronte alle loro richieste. Nonostante la crisi distributiva e organizzativa, le richieste per facilitare la fornitura di servizi minimi a scuole e famiglie continuano a cadere nel vuoto. L’invio di materiali invenduti, una richiesta difficilmente evadibile, aggiunge ulteriori costi e complicazioni organizzative, gravando ulteriormente sulle aziende ancora impegnate nella campagna di vendita.

La soluzione proposta dalle associazioni è un intervento legislativo che ponga un vincolo di interesse pubblico sulla filiera editoriale. Questo costringerebbe gli editori a garantire una fornitura certa di materiali a famiglie e istituzioni scolastiche, e a remunerare adeguatamente il lavoro di librai e cartolibrai. Ali e Federcartolai enfatizzano che senza tale intervento, i problemi registrati quest’anno si ripresenteranno in futuro, mantenendo aperto il canale di dialogo con famiglie e istituzioni scolastiche per qualsiasi chiarimento necessario.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri