La Buona Scuola ha creato docenti di ruolo infelici. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Inviato da Vincenzo Taurino – Con la 107 sono state create disparità di trattamento. La metodologia delle fasi 0,A,B,C un disastro.

Docenti assunti al sud con 20 punti senza mai mettere piede in una classe noi al nord con tanti anni di servizio. Le fasi B e C le più penalizzate da questa legge nefasta, partorita per non pagare la multa all’UE …la multa però la stiamo pagando noi caro Renzi!!!

Noi tutti, non siamo fasi ma persone, non siamo pacchi da spedire in un luogo non ben definito per scontare non si sa quale pena, perché di pena si tratta.

Ora io mi chiedo, che senso ha mandare un docente contro la propria volontà a svolgere il ruolo di educatore patendo: stress, esborso di denaro, lontananza dagli affetti.

Tutto questo non ha senso, avrei preferito lavorare da precario felice, si perché quando arrivava la nomina ero felice di svolgere il lavoro più bello del mondo qui nel mio sud. Ora, sono un docente di ruolo INFELICE!!!

Vorrei che queste mie parole arrivassero al Ministro per far sentire l’urlo di dolore di tutti i colleghi sparsi nei vari gruppi.

Anche chi ha avuto ap vive questo stress in maniera più debole… è una spada di Damocle infinita.

Versione stampabile
anief
soloformazione