La beffa degli ambiti territoriali. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Inviato da Anna Alazio – Gentile redazione, vi scrivo per denunciare ciò che è avvenuto in Veneto, ma che penso accada in tutte le altre regioni.

Sono stata convocata nel primo turno delle immissioni in ruolo da concorso.

Dopo più di dieci anni di precariato, purtroppo per la mia posizione, mi dicono che la provincia di Padova ( nella quale risiedo e ho sempre insegnato) è esaurita e sono costretta a scegliere Venezia. Qualche giorno fa sento che domani ci saranno nuove convocazioni e, per di più, nella scuola del mio paese, nella quale ho lavorato per dieci anni, ci sono ancora posti disponibili.

Ho scritto e telefonato al provveditorato e mi hanno risposto che tanta gente ha rinunciato e quindi adesso i posti sono disponibili. Ma è una barzelletta??? Io, con una bimba piccola, devo cambiare provincia e ora i posti sono tornati miracolosamente? Che assurdità!!! Avrei dovuto essere felice, dopo tanti anni, per il ruolo ( triennale???) e, invece, mi sembra un’ulteriore presa in giro.

Versione stampabile
anief
soloformazione