Ius scholae, Di Giorgi (PD): “Giusto compromesso. Scuola è centrale”

WhatsApp
Telegram

“Lo Ius Scholae adottato ieri in commissione Affari costituzionali rappresenta il giusto compromesso per rinnovare il concetto di cittadinanza alla luce delle trasformazioni storiche intercorse e delle profonde mutazioni sociali che hanno interessato negli ultimi anni il nostro Paese”.

Lo dichiara la deputata democratica Rosa Di Giorgi, capogruppo in commissione Cultura.

Non possiamo più assistere alla spettacolo indecente di bambini e ragazzi che vivono accanto ai nostri figli, frequentano le nostre scuole, parlano la nostra lingua, ma non possono godere degli stessi diritti dei loro coetanei italiani“, prosegue la parlamentare.

Un vulnus democratico cui lo ius scholae risponde in maniera equilibrata. Sono dunque strumentali le polemiche di chi intende solo sabotare la legge per negare un diritto basilare, che dovrebbe essere scontato. Il fatto che sia la scuola il perno del diritto di cittadinanza rappresenta poi un valore aggiunto che centra perfettamente la questione. È cittadino chi condivide un insieme di valori e di principi, esattamente quelli che la scuola si impegna a fornire quotidianamente a tutti, senza distinzioni, come prevede la Costituzione“, conclude Di Giorgi.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur