ITS, indicazioni ministeriali su attività formative, stage e orientamento. NOTA [PDF]

WhatsApp
Telegram

Il Ministero dell’Istruzione con la nota n.1840 del 28 gennaio, a firma del direttore generale del dipartimento per il sistema educativo, Maria Assunta Palermo, dà ulteriori delucidazioni in materia di svolgimento delle attività formative a conclusione dei percorsi formativi degli Its, sui tirocini e gli stage aziendali e sullo svolgimento delle attività di orientamento.

NOTA

Svolgimento delle attività formative e delle prove di verifica delle competenze acquisite dagli allievi a conclusione dei percorsi formativi degli ITS.

Le Fondazioni ITS predispongono in base all’andamento del quadro epidemiologico, e con certificazione da parte del Comitato tecnico-scientifico di cui all’articolo 13 dell’Allegato B del D.P.C.M. 25 gennaio 2008, recante “Linee guida per la riorganizzazione del Sistema di istruzione e formazione tecnica superiore e la costituzione degli Istituti Tecnici Superiori”, piani di organizzazione delle attività formative, delle attività laboratoriali e delle prove di verifica finale, da svolgersi a distanza, in presenza e/o secondo modalità miste, che tengono conto delle esigenze formative, dell’evoluzione del quadro pandemico territoriale, delle disposizioni regionali emanate in materia e delle corrispondenti esigenze di sicurezza sanitaria. Pertanto, per lo svolgimento delle predette attività in presenza, occorre garantire il corretto distanziamento tra gli allievi e assicurare il rispetto di tutte le misure previste dai protocolli di sicurezza adottati in materia per la prevenzione, il contrasto e il contenimento della diffusione del Covid-19: in particolare, si vedano l’Allegato 9 del D.P.C.M. 14.01.2021 – “Linee guida per la riapertura delle attività economiche, produttive e ricreative della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome dell’8 ottobre 2020”, scheda tecnica relativa alla “Formazione Professionale”, e il “Documento tecnico sulla possibile rimodulazione delle misure di contenimento del contagio da SARS-CoV-2 nei luoghi di lavoro e strategie di prevenzione”, pubblicato dall’INAIL.

Tirocini/stage aziendali ITS.

Le attività di tirocinio/stage aziendali previste all’interno dei percorsi ITS continuano a essere consentite a condizione che il soggetto ospitante sia in grado di garantire una organizzazione degli spazi tale da ridurre al massimo il rischio di prossimità e di aggregazione e che vengano adottate misure organizzative di prevenzione e protezione, contestualizzate al settore produttivo di riferimento, anche avuto riguardo alle specifiche esigenze delle persone con disabilità, previste dal già citato Documento tecnico pubblicato dall’INAIL e dalla normativa sanitaria nazionale.

Si ribadisce inoltre che, in conformità a quanto previsto dall’Allegato 9 del D.P.C.M. 14.01.2021, prima citato, per gli allievi in stage presso terzi, si applicano le disposizioni e i protocolli della struttura/azienda ospitante. In presenza di più allievi presso la medesima struttura/azienda e in attuazione di detti protocolli potrà essere necessario articolare le attività di stage secondo turni da concordare con l’allievo, il responsabile dell’azienda/struttura ospitante e/o tutor aziendale.

Nelle ipotesi in cui non sia possibile effettuare le attività di tirocinio/stage secondo le modalità predette, esse sono sostituite con project-work, attività di laboratorio e/o simulazioni da svolgersi in accordo con l’impresa e garantendo la qualità e l’aderenza al progetto formativo.

Revisione del monte ore corsi e dei parametri obbligatori di frequenza.

Per quanto concerne il monte ore necessario ai fini della validità dei corsi ITS, il limite di frequenza per l’ammissione alle prove di verifica delle competenze acquisite dagli allievi a conclusione dei percorsi formativi degli ITS, ai sensi dell’articolo 1, comma 2, del decreto 16 settembre, n. 713, è ridotta al 70% anche per l’anno 2021. Il Comitato Tecnico-Scientifico svolge un’attività di supervisione complessiva al fine di garantire che siano comunque rispettati i parametri di validità e correttezza – da esso a sua volta specificamente individuati – delle modalità di svolgimento delle attività formative degli ITS.

Svolgimento delle attività di orientamento e promozione ITS.

Per quanto concerne le attività di orientamento e di promozione del sistema ITS, le Fondazioni ITS, in base all’andamento del quadro epidemiologico e alla situazione specifica delle singole istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado in ordine alle modalità di organizzazione dell’attività didattica, promuovono iniziative di orientamento in presenza, a distanza o secondo modalità miste, al fine di garantire agli studenti conoscenze e informazioni corrette per potere valutare una eventuale iscrizione ai percorsi formativi ITS.

WhatsApp
Telegram

Eurosofia. Scopri la nuova promozione natalizia: “Calendario dell’avvento”