ITP in seconda fascia delle graduatorie di istituto: hanno diritto alle supplenze, ma con limitazioni. Vediamo quali

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Dopo l’USR Lombardia anche l’USR Lazio ha emanato una specifica nota per chiarite ai Dirigenti Scolastici quali docenti in possesso del diploma ITP vanno inseriti in II fascia delle graduatorie di istituto e fino a quale data.

Le indicazioni declinate dagli USR provengono dal Miur.

Possono essere inseriti nella II fascia delle graduatorie di istituto i docenti ITP

  • che abbiano presentato ricorso al TAR Lazio, con giudizio attualmente pendente (hanno cioè già una cautelare)
  • che abbiano presentato ricorso al TAR Lazioalla data di pubblicazione delle Graduatorie di istituto, che è stata fissata al 18 settembre 2017

Di conseguenza, non possono essere inseriti i docenti che hanno proposto ricorso al Giudice del lavoro o al Presidente della Repubblica.

Inoltre ulteriore requisito è

  • aver presentato domanda di inserimento in III fascia delle graduatorie di istituto entro il 24 giugno 2017 (data di scadenza per il triennio 2017/20)

L’inserimento in II fascia delle graduatorie di istituto permette ai ricorrenti di stipulare contratti a tempo determinato, con laclausola risolutiva condizionata alla definizione nel merito del contenzioso pendente.

Pertanto l’inserimento nelle graduatorie dà diritto a tutte le tipologie di supplenza che derivano dalla posizione occupata, siano esse relative alla propria disciplina o di sostegno, nel caso elenchi esauriti e graduatorie incrociate.

Nota USR LombardiaNota USR Lazio

Versione stampabile
anief anief
soloformazione