Graduatorie di istituto II fascia per diplomati ITP: le istruzioni alle scuole, chi può essere inserito

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nella giornata di ieri, si è svolto un incontro al Miur con i sindacati nel corso del quale è stata illustrata la bozza di circolare sulle supplenze anno scolastico 2017/18, che verrà a breve pubblicata. 

Ne abbiamo parlato in Supplenze, incontro al Miur. UIL: no ai contratti fino ad avente diritto, regolamentare messa a disposizione su sostegno

A margine dell’incontro, il Miur ha fornito chiarimenti in merito ai ricorsi al TAR, da parte degli insegnanti tecnico-pratici, per l’inserimento nella II fascia delle graduatorie di istituto.

Ricordiamo che il TAR Lazio ha accolto i ricorsi dei predetti docenti e, come comunicato dal sindacato Anief, non ha ritenuto necessario l’accoglimento di provvedimenti monocratici d’urgenza “considerato che l’amministrazione risulta in procinto di adottare le conseguenti determinazioni, satisfattive della pretesa ricorsuale”.

Quanto decretato dal TAR è stato recepito dal Miur, come riferito nel corso dell’incontro di ieri.

I rappresentanti del Ministero, infatti, hanno comunicato alle OO.SS. che i ricorsi degli ITP non saranno appellati e, conseguentemente, produrranno effetti immediati, come testimonia la comunicazione inviata alle scuole in data odierna:

“Graduatorie d’istituto del personale docente – inserimento in seconda fascia con riserva dei diplomati di tabella B

Si comunica che, facendo seguito alla sentenza del TAR Lazio N. 07056/2016 REG.RIC. del 28/02/2017, la funzione di Acquisizione-aggiornamento posizione è stata aggiornata per consentire l’inserimento con riserva in seconda fascia dei diplomati di tabella B che abbiano in corso un contenzioso per il riconoscimento dello status di abilitati.”

La riserva naturalmente sarà sciolta al termine del contenzioso.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione