ITP, i nuovi super docenti. Lettera

WhatsApp
Telegram

Inviato da Michele Meilach – Scrivo questa lettera il giorno dopo aver partecipato al concorso straordinario per la cdc B014. Premetto che insegno da 9 anni ed è la prima volta che riesco a partecipare a un concorso perchè fino a questo appena esplicitato non ho avuto accesso ad altre procedure concorsuali. 

Finalmente i 36 mesi di servizio mi fanno accedere a un concorso e senza fare alcun ricorso per giunta. Mi preparerò benissimo mi sono detto chissà quando capiterà un'altra occasione come questa. Mi si chiede la conoscenza delle avvertenze generali,capacità di progettazione didattica, e mi fermo qui perchè questa lettera diverrebbe troppo lunga. La conoscenza di tutte le materie di indirizzo per i geometri…Gestione del cantiere e sicurezza , progettazione costruzione e impianti, geopedologia, estimo,topografia…

Un programma molto vasto e impegnativo ma mi sembra giusto oltretutto insegniamo materie pratiche quindi cerchiamo di far conoscere ai nostri studenti il mondo reale di questo settore lavorativo.

Ma non finisce qui: con l’accorpamento di più classi di concorso devo integrare anche le materie dell’indirizzo geotecnico che sono: geologia e geologia applicata, tecnologie per la gestione del territorio e dell’ambiente. Un altro programma molto vasto di cui non so niente. Quindi studiamoci tutta la parte riguardante i geologi in modo tale da avere più possibilità.

In totale materie da sapere 7. Totale strumenti e software da saper utilizzare 40. Tutto questo mentre sono impegnatissimo con le mie classi, con la dad, con le riunioni, con la lezione mista (metà classi in presenza e metà in dad), i colloqui con i genitori, i consigli di classe, i collegi docenti, le riunioni di dipartimento, i cdc straordinari, i collegi docenti straordinari, i colloqui con i genitori, le verifiche da preparare e correggere, e chi più ne ha più ne metta. 

Perchè anche se sono a tempo determinato mi sembra giusto dare sempre il massimo. Tutto questo mentre sono impegnatissimo con la mia famiglia perchè anche i precari abbiamo moglie, figli e qualche pensiero per la testa come l’affitto o il mutuo da pagare. Sfinito dal prolungato studio per lo più notturno finalmente arriva il grande giorno, preparo tutto ricontrollo dieci volte per non dimenticare niente, perchè le indicazioni sono state chiare se dimentichi qualcosa sei tagliato fuori. Ricontrollo dieci volte l’indirizzo della scuola parto tre ore in anticipo non si sa mai il traffico perchè se non arrivi in tempo sei tagliato fuori…e si parte con in tasca il sogno del tanto agognato ruolo.

Concentrato al massimo ricordo a me stesso che ho solo 150 minuti e avvio la prova. Con grandissima delusione leggo la prima domanda.

Argomento: prove geotecniche sui fanghi delle perforazioni petrolifere. Quest’argomento è sfuggito ai miei studi. Passo alla seconda: gli esplosivi utilizzati negli scavi sotterranei. Anche questo non mi è capitato di studiarlo. Mi viene il dubbio se questi argomenti fanno parte del programma concorsuale. Pensa a chissà per quale strano motivo hanno chiamato questa classe di concorso con il nome “laboratorio di scienze e tecnologie delle costruzioni”.Ma!

Volevo alzarmi e andarmene ma ho preferito rispondere alle altre domande; mi venivano in mente tutte le notti passate a studiare e il fatto di aver trascurato moglie e figli.

Una cosa è certa il concorso non l’ho superato. La motivazione? Io non sono un super docente ITP prerogativa necessaria per superare questo concorso. Chissà un giorno anche io avrò i miei super poteri richiesti dal ministero.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur