Italia, una e indivisibile; no alla regionalizzazione. Lettera

Print Friendly and PDF
ex

Inviato da Emilio Cavallaro – L’Italia è una repubblica fondata sul lavoro, la sovranità appartiene al popolo!!

Cosi dice l’articolo 1 della costituzione italiana!! Ma dov’è finita questa sovranità del popolo? Abbiamo un popolo italiano schiavo di una classe politica corrotta che vuole sempre di più controllarci come dei robot! Ancora abbiamo nel 2020 partiti che cercano di aumentare i malumori tra nord e sud e vogliono disgregare l’Italia, vorrei ricordare l’articolo 5 della costituzione che considera la Repubblica “una e indivisibile” eppure siamo qua a parlare di autonomia differenziata delle regioni e regionalizzazione della scuola che viola proprio questo articolo!! E il popolo italiano mal informato e stanco di questa vita di sacrifici e di stenti si dimentica della sua sovranità!! Dobbiamo ricordarci che noi siamo l’Italia e che dobbiamo lottare per i nostri diritti e non dobbiamo permettere che avvengono manovre come la regionalizzazione della scuola in assoluto silenzio da parte dei tg e di tutti i media!! Voglio ricordare al governo del che aveva promesso di non fare riforme sulla scuola mentre vuole distruggerla!! Che siamo pronti ad andare in tribunale davanti ai giudici qualora passerà una manovra del genere e andremo a esaminare ogni singolo articolo della costituzione perché oggi come oggi non sappiamo più se viviamo in una costituzione o in una dittatura!!

Print Friendly and PDF

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia