Italia penultima in Europa per laureati fra 30 e 34 anni

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nel 2016, la percentuale delle persone tra i 30 e i 34 anni che hanno conseguito un diploma dell’insegnamento superiore è aumentata in tutti gli Stati membri dell’Ue rispetto al 2002, quando questi dati hanno cominciato a essere raccolti, passando dal 23,6% al 39,1%, ma l’Italia è al penultimo posto con il 26,2%, prima della sola Romania (25,6%).

Lo afferma un comunicato pubblicato oggi da Eurostat, l’Ufficio statistico dell’Ue.Il rapporto Eurostat sottolinea comunque che l’Italia è fra i 13 paesi che hanno già raggiunto o superato, per quest’indicatore, il proprio obiettivo nazionale fissato nella Strategia Europa 2020, obiettivo che per l’Ue nel suo complesso è di avere il 40% dei laureati fra le persone di età compresa fra i 30 e i 34 anni.Ai primi posti nella classifica ci sono, nell’ordine, Lituania, Lussemburgo, Cipro, Irlanda, Svezia e Regno Unito.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione