Istruzione 0/6, FISM: garantire parità tra asili pubblici e privati

Stampa

“La Fism sottolinea che la natura pubblica dei servizi educativi e scolastici, gestiti anche da soggetti del privato sociale esige che sia concretamente perseguita, all’interno del sistema integrato di educazione e di istruzione, una reale parità nell’ambito della quale tutte le famiglie siano sostenute equamente nelle loro scelte educative e scolastiche, anche dal punto di vista economico e altrettante equiparazione sia prevista per le scuole dell’infanzia paritaria e per i servizi educativi no profit, a partire dal trattamento fiscale”.

È quanto si legge in una memoria depositata dalla Federazione italiana scuole materne in commissione Cultura alla Camera al termine di un’audizione sull’attuazione delle riforma della scuola. In particolare, la Fism fa riferimento al dlgs che relativo al sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita sino a sei anni. “In alcuni passaggi”, il dlgs “sembra invece rivolgersi prettamente alla sola scuola statale, contraddicendo quanto più volte espresso a livello di Governo e di Parlamento”, si legge ancora nella memoria.

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata