Istituti tecnici e professionali, M5S: “Riforma disastrosa. Valditara vuole creare lavoratori in serie per soddisfare necessità momentanee di imprese private”

WhatsApp
Telegram

“Abbiamo presentato oltre 600 emendamenti al DDL Valditara sulla riforma scolastica degli istituti tecnici-professionali. Si tratta di una riforma disastrosa, già bocciata da tutti i sindacati e dal Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione, che ha come unico obiettivo quello di porre la scuola in una condizione di totale subalternità al mondo delle imprese”.

Così i deputati del M5S in Commissione Cultura Antonio Caso, Anna Laura Orrico e Gaetano Amato.

“Il Ministro Valditara – spiegano i pentastellati – punta a creare lavoratori in serie utili solo per soddisfare la necessità momentanea delle imprese private, ma completamente incapaci di seguire i continui cambiamenti che investono lo sviluppo economico-sociale e il mondo del lavoro. Una scuola che formerà lavoratori probabilmente già obsoleti, tradendo la principale missione che dovrebbe essere quella di creare persone pensanti con un approccio multidisciplinare. La riduzione da 5 a 4 anni del percorso scolastico dimostra in maniera chiara come questo Governo punti ad un impoverimento dell’impianto culturale del sistema di istruzione”.

La riforma inoltre non agisce all’interno del settore produttivo nazionale, ma in quello locale. Valditara vuole legare gli istituti tecnici-professionali solo alle esigenze del territorio, una sorta di anticipazione dell’Autonomia Differenziata che andrà solo ad acuire le già enormi disparità che ci sono tra studenti delle diverse Regioni”, concludono.

WhatsApp
Telegram

Percorsi abilitanti riapertura straordinaria 60 cfu. Scadenza adesioni 24 giugno. Contatta Eurosofia