Istituti musicali. L’Anci dichiara che “su accorpamento con i Conservatori serve proposta organica e un confronto con ministro”

di redazione
ipsef

red – Ieri presso la sede ANCI di Roma sindaci e assessori alla scuola si sono incontrati ed hanno avanzato tale proposta in una lettera inviata al ministro Francesco Profumo.

red – Ieri presso la sede ANCI di Roma sindaci e assessori alla scuola si sono incontrati ed hanno avanzato tale proposta in una lettera inviata al ministro Francesco Profumo.

Nella lettera si chiede la formalizzazione della proposta avanzata dal MIUR per l’accorpamento tra i Conservatori e gli Istituti musicali pareggiati che diventerebbero, quindi, poli formativi dipendenti dal ministero, ma sono necessarie adeguate risorse da parte del Governo.

Nel corso della riunione gli amministratori hanno espresso la necessità "di poter disporre di un quadro generale a livello nazionale dove siano indicati per Istituti e Conservatori il numero di docenti ed alunni e i costi necessari".
"Ci auguriamo – hanno concluso gli amministratori – che un governo di tecnici come quello attuale si dimostri particolarmente sensibile alle nostre richieste".

Versione stampabile
anief
soloformazione