Istat e cultura. Gli italiani guardano solo la televisione

di redazione
ipsef

item-thumbnail

A livello nazionale, quasi un italiano su cinque, il 18,6 per cento della popolazione, non sfoglia un giornale nemmeno una volta alla settimana e in un intero anno, nel 2016, non ha aperto un libro.

E’ quanto ha rilevato l’Istat nel suo rapporto annuale.

Non solo, non si è recato al cinema, a teatro, a un concerto o a una manifestazione sportiva, non ha visitato musei, mostre o siti archeologici e monumentali e non è andato neppure a ballare. Il 92,2 per cento delle persone guarda solo la televisione e, di questi, l’86,7 lo fa ogni giorno. Il numero degli italiani che non partecipa ad alcuna attività culturale è rimasto inviariato rispetto al 2015, e si accentua al Sud dove la non partecipazione arriva addirittura al 28,6, ossia oltre un italiano su quattro, è più alta tra le donne (il 21,5) e nei comuni con meno di duemila abitanti (23,7). Cala anche la percentuale degli italiani che legge abitualmente un quotidiano (43,9, era il 47,1 nel 2015) ma oltre il 54,7 non ha mai aperto un giornale nell’arco di una settimana. La percentuale di coloro che non sono andati ad un concerto di musica classica sale all’89,7. Ma soprattutto il cinema, spettacolo più fruibile, è stato disertato da quasi un italiano su due (46,1).

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione