Istanze on line in tilt, quando sarà data eventuale proroga domanda concorso abilitati

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Numerosissime le segnalazioni di malfunzionamento del servizio Istanze on line, utilizzato dal Miur come piattaforma per la presentazione delle istanze da parte di docenti e ATA. E’ stata sufficiente la concomitanza della domanda ATA di III fascia per la scelta delle scuole con la domanda di partecipazione al concorso docenti per abilitati per mandare in tilt il sistema.

Le segnalazioni sono arrivate già nella giornata di mercoledì 14 marzo (ma era già stato previsto da molto prima) , e in un primo momento sono state giustificate con l’elevato numero di accessi concomitanti dovuti all’apertura dell’istanza per il personale ATA di III fascia. E tuttavia il problema non si è risolto con il deflusso del traffico, tanto che ormai anche in orari “scomodi” il sistema continua a restituire ai docenti che vogliono accedere alla domanda per il concorso la pagina del login, o se permette la compilazione poi non permette di salvare i dati. Dal numero delle segnalazioni ricevute impossibile pensare si tratti di problemi legati al singolo pc o browser utilizzato. Dal numero verde – ci riferiscono i docenti – al momento nessuna soluzione.

Ricordiamo che la domanda di partecipazione al concorso per docenti in possesso di abilitazione e/o specializzazione sostegno rimarrà aperta fino al 22 marzo, quindi sono ancora disponibili pochi giorni.

Perché molti docenti hanno scelto gli ultimi giorni per la compilazione della domanda? A parte che il servizio, per definirsi tale, deve essere disponibile in maniera efficiente dal primo all’ultimo giorno in cui è messo a disposizione, e che l’ampio arco di tempo deve consentire a tutti di acquisire le dovute informazioni per compilare correttamente la domanda, il Ministero ha pubblicato le FAQ di spiegazioni (veramente necessarie dati i numerosi passaggi ambigui del bando) solo il 9 marzo, e quindi solo da quella data si è avuto il picco di accesso all’istanza.

Una richiesta di proroga è già pervenuta dal Coordinamento Abilitati TFA” e “Siamo noi scuola” Concorso docenti abilitati. Malfunzionamento Istanze OnLine, docenti al Miur: prorogare termine presentazione domande mentre al momento non ci risulta tempestivo interesse da parte dei sindacati.

Come si muoverà il Miur. La risposta viene fornita in base a quanto disposto in analoghe situazioni. Solo a ridosso della scadenza del termine di presentazione della domanda di solito il Miur analizza i dati, ossia quante domande sono già state presentate rispetto a quelle attese (Concorso scuola 2018 abilitati: attesi 100mila partecipanti da graduatorie di istituto II e GaE, come sono distribuiti) e decide se il tempo a disposizione potrebbe essere sufficiente per le domande ancora mancanti. Naturalmente il servizio deve essere funzionante. Di conseguenza il Miur deciderà per la proroga o meno.

Questo lavoro potrebbe essere fatto già domani 19 marzo. In ogni caso il consiglio è quello di monitorare costantemente la piattaforma, anche per non rischiare in caso di mancata concessione della proroga.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare