Iscrizioni. Skuola.net: il 35% dei genitori bada al reddito, all’origine e alla disabilità degli studenti frequentanti

di redazione

item-thumbnail

Secondo un sondaggio di Skuola.net, su un campione di 500 genitori di ragazzi frequentanti la scuola dell’obbligo, più di 1 su 3, ha scelto tenendo conto dell’ambiente socio-economico della scuola.

Il 35% dei genitori intervistati ha ammesso di essersi lasciato influenzare dai dati forniti dalla scuola sul reddito delle famiglie degli alunni frequentanti; percentuale che sale ulteriormente se ci si sofferma sui genitori che dicono di avere una condizione economica molto agiata.

Il 22% si è fatto influenzare solo in parte da questo dettaglio. Solo il 43% del campione ha scelto senza badare all’ambiente socio-economico.

Genitori influenzati anche da percentuale di alunni disabili e di stranieri

Anche la presenza degli alunni stranieri non passa inosservata: circa il 30% circa ha iscritto i figli badando al numero di alunni stranieri presenti a scuola.

Il 25% dei genitori intervistati ha tenuto conto anche del numero di studenti con disabilità o con semplici difficoltà nell’apprendimento frequentanti la scuola, prima di formalizzare l’iscrizione.

Il 39% dei genitori intervistati ha invece letto attentamente  il cosiddetto RAV, il rapporto di autovalutazione che ogni istituto deve compilare e nel quale tutte le scuole hanno il dovere di segnalare la composizione della propria popolazione studentesca.  Il 31% afferma sia giusto esporre all’interno del RAV moltissime informazioni personali sulle famiglie e sugli alunni frequentanti.

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione